Home Homebrew Rilasciato Crashlands v1.0.0

[Scena PS Vita] Rilasciato Crashlands v1.0.0

102
0

Crashlands arriva su console PlayStation Vita e PlayStation TV, il porting realizzato dal developer m1s3ry ci permette di vestire i panni di Flux Dabes, un camionista intergalattico la cui ultima spedizione viene deragliata da una minaccia aliena e megalomane di nome Hewgodooko, lasciandoti bloccato su di un pianeta ostile.

Scaraventato sul pianeta Woanope, dovrai combattere e domare le creature locali, farti strada tra le varie avventure e trovare il modo di dominare ogni cosa. Solo tu e JuiceBox, il tuo robotico compagno, potrete mandare un messaggio all’Ufficio dei trasporti e fare in modo che la merce venga recapitata.

Installazione

  • Collegare la console PlayStation Vita al PC utilizzando Vitashell (USB o FTP) e installare il file .VPK.
  • Andare su Steam, fare clic con il tasto destro su Crashlands, Gestisci -> Sfoglia file locali. Questo aprirà una cartella. Spostare l’archivio .zip della patch in quella cartella ed estrarla.
  • Una volta estratto, eseguire lo script apply_patch.bat.
  • Al termine, aprire la cartella “Patched_Files” appena creata e copiare il contenuto in ux0:app/CRASHLAND su console PlayStation Vita. Sovrascrivere quando richiesto. Al termine, è possibile eliminare la cartella “Patched_Files”.
  • Copiare tutti i file .ogg dalla cartella Steam nella directory ux0:app/CRASHLAND/games.
  • Opzionale: Si consiglia di eseguire l’overclock della CPU a 444 mhz utilizzando PSV Shell. Il gioco gira a 60 fps senza di esso, ma potrebbe risultare più fluido con l’overclock.

Download: Crashlands v1.0.0

Fonte: kyuhen.customprotocol.com

Articolo precedente[Scena PS4] In arrivo una nuova modifica dell’interfaccia utente per aiutare con il lancio e lo sviluppo di applicazioni homebrew
Articolo successivoEpic Games Store regala NBA 2K21 e preannuncia un nuovo titolo misterioso in arrivo tra una settimana
Sono Nato nel 1980 e da diversi anni coltivo la passione per tutto ciò che riguarda il mondo dei videogiochi, ho vissuto l'era degli home computer con il Commodore 64 e l'Amiga 500, da sempre appassionato di giochi di ruolo e di titoli di avventura.