Yasuhiro Ootori mette a nudo la PlayStation 5

Yasuhiro Ootori, il responsabile della divisione engineering di Sony, ha deciso di mostrare ai giocatori gli interni della console PlayStation 5, pezzo dopo pezzo.

Partiamo dalle dimensioni, la console PlayStation 5 è larga 104 mm, alta 390 mm e profonda 260 mm (dimensioni per la versione dotata di lettore Blu-ray).

Yasuhiro ci mostra le porte presenti nella parte anteriore della console, una porta USB di tipo C e una porta USB di tipo A con supporto USB Hi-Speed. Anche la parte posteriore presenta due porte USB di tipo A con supporto USB SuperSpeed, insieme ad una porta LAN, una porta HDMI e una porta AC In.

La console presenta delle piccole prese d’aria, ovviamente sulla parte anteriore, con tutta la parte posteriore che funge da scarico. Yasuhiro rimuove dapprima la base che permette di mantenere in piedi la console, e lo fa rimuovendo un’unica vite (è possibile inserirla nella base del supporto, così da non perderla).

Entrambi i pannelli sui lati possono essere rimossi abbastanza facilmente sollevando l’angolo posteriore e facendoli scorrere. La ventola di raffreddamento è il primo componente che si riesce ad intravedere dopo aver rimosso i pannelli, è anche possibile pulirla senza invalidare la garanzia, proprio come su PlayStation 4 Pro.

Si tratta di una ventola di aspirazione dell’aria a doppia faccia da 120 mm di diametro e 45 mm di spessore che può essere vista da entrambi i lati della console. La polvere catturata dall’aspirazione dell’aria viene intrappolata in due punti sul lato e si dice che possa essere “aspirata” da questi due fori.

Per la futura espansione dello storage, Yasuhiro Ootori afferma che la console è dotata di una interfaccia M.2 con supporto PCIe 4.0 e ci mostra dove si trova lo slot per questo.

Quindi inizia a fare a pezzi la console. Mostra l’unità Blu-ray Ultra HD che è ricoperta da un involucro di lamiera con due strati di isolanti per ridurre il rumore e le vibrazioni dell’unità mentre i dischi fisici girano.

Sono presenti anche un’antenna WiFi 6 e Bluetooth 5.1 installata nella console. Uno scudo protegge il resto degli interni come la CPU con 8 core e 16 thread ed è in grado di funzionare fino a 3,5 GHz ed è un AMD Ryzen Zen 2.

Viene mostrato anche il motore grafico basato su AMD Radeon RDNA 2, la GPU è in grado di raggiungere i 2,23 GHz che fornisce 10,3 teraflop di potenza.

La console PlayStation 5 monta 8 memorie GDDR6 che offrono una larghezza di banda massima di 448 GB al secondo. Lo spazio di archiviazione è un SSD da 825 GB con un controller SSD personalizzato che garantisce velocità di lettura fino a 5,5 GB al secondo con velocità di trasferimento dati non elaborate, consentendo in pratica alla console di ridurre i tempi di caricamento dei giochi.

Il dissipatore di calore utilizza un tubo di calore come su console PS3 e PS4, ma la nuova forma e il nuovo flusso d’aria gli consentono di funzionare come una camera di vapore. Per finire l’alimentatore da 350W.

PlayStation 5 e PlayStation 5 Digital Edition verranno rilasciate il 12 novembre negli Stati Uniti, Giappone, Canada, Messico, Australia, Nuova Zelanda e Corea del Sud e il 19 novembre in tutti gli altri territori al prezzo di 499 euro per la versione dotata di lettore blu-ray e 399 euro la console in edizione digitale.

Fonte: dualshockers.com

(Visited 1 times, 1 visits today)

4 commenti

  1. Francamente non ci vedo nulla di speciale, e ps3 e ps4 ne ho aperte parecchie, bisognerà piuttosto appurare se questa volta hanno sfornato il solito elicottero oppure un prodotto valido all’altezza di xbox.

  2. Se non sbaglio avevano fatto la stessa cosa con PS4. Un teardown ufficiale è apprezzatissimo.
    Per il resto la console è esteticamente orrenda e nello scegliere la mia console next gen a questo giro mi baserò solo sull’estetica

    1. Scusa, ma che te frega dell’estetica? Devi portarla a spasso o all’apericena? L’estetica di una console è proprio l’ultima cosa importante.. può pure essere fatta a forma di cacca, se funziona bene, ha buoni titoli e fa passare ore di gioco chi se frega eh

      1. L’estetica a casa mia è fondamentale 🙂
        E poi nel presentare PS5 e XBOXSX hanno puntato tutto sui muscoli più che sui titoli.
        Non c’è alcun titolo che sposti, per me, la decisione verso l’una o l’altra. Cyberpunk, che al lancio manco sarà ottimizzato per le nextgen, uscirà su qualsiasi piattaforma (eccetto NW).
        Quindi scelgo di scegliere l’estetica. Il monolite di MS mi piace di più.
        Poi, quando revisioneranno la PS5 dandole una forma meno acchiappapolvere, la riprenderò in considerazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *