Wii Mini hackerata a sette anni dal lancio

Ci sono voluti diversi anni, ma alla fine il noto hacker Fullmetal5, già autore di str2hax e FlashHax, è riuscito per la prima volta ad eseguire codice non firmato sulla console Nintendo Wii Mini.

La versione “ridotta” della Wii è apparsa sul mercato il 7 dicembre del 2012, sicuramente una variante più piccola, leggera ed economica che lamentava l’assenza di una connessione alla rete e a internet oltre ad uno slot SD.

Si dimostrava dunque inattaccabile sia livello software che hardware a causa anche di un lettore dei dischi a prova di modchip, questo almeno fino ad oggi, secondo quanto riporta il team RiiConnect24, questo nuovo exploit, non ancora pubblico, sfrutterebbe un bug nello stack Bluetooth del chip Broadcom.

Fonte: wiidatabase.de

(Visited 1 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *