[Scena Switch] Rilasciato Atmosphère v0.9.3

Disponibile una nuova versione di Atmosphère, il Custom Firmware per console Switch ora diventa più veloce all’avvio, questo grazie a diverse ottimizzazioni riportate da Hexkyz e alla riduzione dei tempi di attesa per la visualizzazione dell’immagine Bootsplash.

La stringa di versione nelle impostazioni di sistema ora andrà ad indicare se si sta utilizzando la EmuNAND e all’avvio scaricherà automaticamente le chiavi BIS.

Il file System_settings.ini consente tra l’altro di impostare correttamente l’utilizzo della memoria dell’Homebrew Menu in modalità applet.

Per impostazione predefinita, questo valore è già stato impostato in modo che la tastiera software possa avviarsi senza arresti anomali (questo risolve gli arresti anomali che si verificano all’avvio dell’homebrew menu durante una partita sull’album e in un homebrew come ad esempio EdiZon dove è stata chiamata la tastiera del software).

Changelog v0.9.3

Grazie al team @switchbrew, Atmosphère v0.9.3 viene fornito in bundle con hbl 2.2hbmenu 3.1.0.

Quanto segue è stato modificato dall’ultima versione:

  • Grazie a hexkyz, la sequenza di avvio di fusee è stata notevolmente ottimizzato.
    • La Memory training ora viene gestita da un file binario separato (fusee-mtc, caricato da fusee-primary prima di fusee-secondary).
    • I tempi di visualizzazione della schermata iniziale inutilmente lunghi sono stati ridotti.
    • Il risultato finale è che Atmosphere ora si avvia in modo significativamente più veloce.
    • Nota: Questo significa che fusee-primary deve essere aggiornato affinché Atmosphere si avvii correttamente.
  • La stringa di versione è stata modificata e ora informa gli utenti se stanno utilizzando o meno la emummc.
  • Atmosphere ora esegue automaticamente il backup delle chiavi BIS all’avvio.
    • Questo dovrebbe impedire a un utente di corrompere la nand senza accedere a una copia delle chiavi necessarie per correggerlo.
      • Questo è particolarmente rilevante per le unità ipatched, in cui la vulnerabilità RCM non è un’opzione per indirizzare ai brick.
  • Il modulo di sistema pm è stato riscritto come parte del refattore in corso di Stratosphere.
    • Aggiunto il supporto per la dichiarazione anticipata di un servizio mitm’d prima dell’avvio di un sistema utente personalizzato.
      • Ciò dovrebbe aiutare a risolvere i problemi di dipendenza con i tempi di registrazione del servizio.
    • SM ora viene informato del Title ID di ogni processo, inclusi i moduli di sistema integrati.
  • Il modulo del sistema creport è stato riscritto come parte del refattore in corso di Stratosphere.
    • creport ora scarica fino a 0x100 di stack da ciascun thread nel processo di destinazione.
    • Sono stati corretti alcuni bug, incluso uno che faceva sì che creport scaricasse erroneamente i messaggi morenti del processo.
  • I valori predefiniti sono stati aggiunti in system_settings.ini per controllare l’utilizzo della memoria di hbloader in modalità applet.
    • Queste impostazioni predefinite riservano abbastanza memoria in modo che l’homebrew possa avviare swkbd in modalità applet.
  • Il modulo del sistema fatal è stato riscritto come parte del refattore in corso della Stratosphere.
    • L’output di visualizzazione errato (“2000-0000”) è stato corretto. Fatal ora mostrerà correttamente 2162-0002 quando questo si verifica.
    • Corretto un bug di vecchia data relativo alla gestione fatal dei display e il comportamento ufficiale di inizializzazione del display.
  • Miglioramenti generali della stabilità del sistema per migliorare l’esperienza dell’utente.

Per informazioni sul set di funzioni supportato dalla versione 0.9.0, consultare le note di rilascio ufficiali.

Download: Custom Firmware Atmosphère v0.9.3

Download: Payload Fusee-primary

Download: Source code Custom Firmware Atmosphère v0.9.3

Fonte: twitter.com

(Visited 1 times, 1 visits today)

4 commenti

    1. Si consiglia di restare sempre sul firmware più basso, comunque si, questa versione è compatibile con tutti i firmware della Switch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *