Un emulatore open source quello presente all’interno della piccola PlayStation Classic

Che ci crediate o meno, la piccola PlayStation Classic di prossima uscita monterebbe un emulatore open source, ma non uno qualsiasi, bensì la versione ReARMed dell’emulatore PCSX.

PCSX ReARMed è un fork di un vecchio emulatore che prende il nome di PCSX Reloaded. Si differenzia da quest’ultimo per tutta una serie di ottimizzazioni speciali per i sistemi che montano una CPU basata su architettura ARM.

Diversi utenti si sarebbero lamentati sui vari forum di sviluppo per la politica adottata da Sony, l’utilizzo di un emulatore open source dipingerebbe la società come “pigra”.

Di diverso avviso il fondatore della Fondazione Video Game History Frank Cifaldi che vede la mossa come un riconoscimento per un’emulatore ‘dilettante’ valido quanto uno ‘ufficiale’.



Source : arstechnica.com

(Visited 1 times, 1 visits today)

5 commenti

  1. Se non erro o se no ricordo male, è che essendo un fork di un software sotto licenza open source dovranno rilasciare il sorgente ad esclusione dei driver proprietari

  2. Ci penseranno vari mod a migliorare l’emulatore. Inoltre non vedo l’ora che trovino un modo per inserire altri giochi come hanno fatto per lo snes mini.

  3. Io invece vorrei sapere se venderanno i joystick a parte. Se sono usb come sembra dalle foto li voglio per pc. Poi a emulare la PSone ci penso io…

  4. la notizia che aspettavo per comprarla. ok 100€ per un emulatore ma è perfetta come regalo di natale e fa la sua bella figura vicina alla 2, alla 3 e alla 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *