Disponibili i nuovi report sui progressi raggiunti dall’emulatore RPCS3

Disponibile un nuovo report sui progressi raggiunti dall’emulatore RPCS3, il primo mese dell’anno vede comunque una serie di correzioni e miglioramenti di rilievo.

Le statistiche mostrano almeno un centinaio di titoli che dalla sezione Nothing sono entrati a far parte delle sezioni Loadable, Intro, Ingame e Playable.

Il developer kd-11 ha lavorato duramente sulla stabilità dell’applicazione, con un aumento considerevole delle prestazioni con Ryzen e implementando una nuova interfaccia utente nativa all’interno di RPCS3.

Tutto questo avveniva sotto la supervisione di Nekotekina che ha continuato a lavorare anche sul core dell’emulatore.

Megamouse invece ha migliorato di molto il modo in cui l’emulatore RPCS3 gestisce l’input, il risultato è sotto gli occhi di tutti su YouTube, i video mostrano anche la correzione di diversi problemi riscontrati all’interno dell’interfaccia utente.

Con l’aiuto esterno di ZeroZero2018, il developer kd-11 è riuscito a risolvere molti problemi nel formato delle texture, ora vengono superati quasi tutti i test sul formato delle texture in ps3autotest.

OpenGL

RPCS3 ora tratta l’intero buffer di attributi come un heap fisso indirizzato con offset di indice invece di usare l’approccio “sliding window” che ha sostenuto l’overhead impostando i buffer delle texture.

Questo era molto dispendioso con i driver NVIDIA che portavano a riscontrare risultati scarsi su schede NVIDIA. Il video poco sopra mostra le differenze tra prima e dopo le modifiche apportate.

Thread Scheduler

Aggiunto anche uno schedulatore di thread per i thread PPU, SPU e RSX di RPCS3. Questo era assolutamente necessario nei sistemi Windows con CPU Ryzen, in quanto lo scheduler del sistema operativo non riesce a pianificare correttamente i thread e ha reso le prestazioni davvero deludenti.

A causa della progettazione delle CPU Ryzen, tutti i thread che devono essere sincronizzati devono essere assegnati a un singolo CCX per evitare la latenza cross-CCX che uccide le prestazioni.

Gli utenti lo hanno fatto manualmente eseguendo RPCS3 su un singolo CCX disabilitando la metà dei core sull’affinità del processo.

Con questa impostazione, l’utente non deve più farlo manualmente. Per gli utenti Linux e BSD, questa opzione è disabilitata per impostazione predefinita, a differenza degli utenti Windows che la trovano invece abilitata.

Anche se non hai una CPU Ryzen, è consigliabile lasciare questa opzione attiva, in quanto potrebbe beneficiare delle seguenti CPU: Ryzen 5, Ryzen 7, Intel i3, Intel i7.

Profili per Gamepad

Il maggior contributo di Megamouse questo mese è stata l’aggiunta dei profili gamepad. Prima di questo, si poteva usare solo un layout di controller per ogni gestore.

Questo è stato estremamente imbarazzante dal momento che in pratica si doveva far uso di due diversi tipi di controller per poter utilizzare i diversi layout.

Questo significava anche che non si poteva giocare insieme sulla stessa tastiera poiché tecnicamente entrambi i giocatori dovevano usare gli stessi tasti.

Con la nuova funzionalità si può creare semplicemente un nuovo profilo personalizzato con tanto di nome per l’handler attualmente selezionato (ad esempio XInput o MMJoystick) e iniziare così la configurazione.

I profili vengono memorizzati nella nuova cartella “InputConfigs” che si trova nella directory principale di RPCS3.

Correzioni cellPad

Molti titoli della serie FIFA e Nascar, come anche tantissimi altri, si bloccavano all’interno del menu di avvio, questo perché non veniva registrato alcun input.

Questo risultava assai strano, dal momento che i giochi non emettevano alcun errore, da qui sono partiti alcuni test e debug da parte di megamouse che è riuscito a capire il problema.

In sostanza questi giochi chiamavano alcune funzioni del gamepad ancora prima dell’esecuzione del thread di input, e ciò portava irrimediabilmente ad un interruzione nell’utilizzo del gamepad (o della tastiera).

Normalmente i giochi sono abbastanza intelligenti da gestire qualcosa di simile controllando periodicamente gli input, ma nessuno di questi giochi ha funzionato.

Megamouse ha risolto questo problema impostando le funzionalità e le impostazioni anche con i controller disconnessi, dal momento che sono stati memorizzati indipendentemente dallo stato della connessione.

Interfaccia utente nativa

Li’interfaccia utente nativa (interfaccia utente) realizzata da kd-11 permetterà agli sviluppatori di sovrapporre gli elementi dell’interfaccia ai giochi.

Ci sono già alcuni porting, come le finestre di notifica dei trofei e un nuovo design dell’interfaccia per il salvataggio/caricamento nativo della PS3.

Aggiunta anche una barra di avanzamento durante il caricamento degli shader precompilati dopo l’avvio di un gioco e una notifica di quando RPCS3 sta compilando gli shader durante il gameplay.

Questo aiuterà gli utenti a capire perché RPCS3 sta balbettando specialmente durante i primi minuti di gioco quando ci sono molti shader da compilare.

Uno dei maggiori vantaggi di questi cambiamenti è che l’interfaccia può essere visualizzata anche in modalità a schermo intero e la nuova interfaccia di salvataggio è completamente controllabile con un controller!

Mentre alcuni giochi potrebbero già disporre di una propria interfaccia di salvataggio/caricamento, giochi che non ti hanno richiesto di alterare la scheda e fare clic su salva/carica che ha reso impossibile giocare con un solo controller.

Giochi emulati

Midnight Club: LA

Grazie ad alcuni miglioramenti riportati da ZeroZero2018, l’illuminazione in Midnight Club: LA è migliorata drasticamente. Sotto le due immagini del gioco messe a confronto.

Virtua Fighter 5

ZeroZero2018 con l’aiuto di kd-11 ha riportato una correzione nel rendering in alcune fonti di luce su Virtua Fighter 5, inoltre pare che alcuni oggetti non vengano più rappresentati in modo errato.

Wangan Midnight

Questo esclusivo gioco di corse giapponese è stato eseguito per la prima volta nel mese di gennaio, l’unico problema che lo trattiene dall’essere giocabile è l’audio quando si guida a velocità sostenute. Altrimenti, le prestazioni e la grafica sono molto buone.

MLB The Show 09

L’esclusivo franchise della playstation è andato ingame per la prima volta a gennaio, ma la velocità di gioco appare troppo lenta per essere giocabile al momento.

The Bigs 2

L’esclusivo gioco di baseball per PlayStation 3 viene eseguito a 30 fps costanti.

Supremacy MMA

Questo esclusivo gioco MMA per console è diventato giocabile nel mese di gennaio.

Pachinko Games

Diversi giochi Pachinko/Pachi-Slot esclusivi per console PlayStation 3 sono stati trovati giocabili a gennaio.

Castlevania Lords of Shadow 2

Gli sviluppatori sono rimasti stupiti riguardo l’emulazione di Castlevania: Lords of Shadow 2, il gioco questo mese viene eseguito egregiamente dall’emulatore RPCS3.

In precedenza si sarebbe bloccato nell’area di partenza del gioco, ora può essere completato con buone prestazioni, nella grafica e nell’audio. Il video qui sotto mostra il gioco in esecuzione a 1440p con un framerate che si avvicina molto al limite di 30fps.

Landit Bandit

L’esclusivo titolo PSN ora è giocabile.

Armored Core IV

Ad appena un mese dopo che Armored Core V è andato ingame per la prima volta, il quarto capitolo della serie è entrata a far parte della categoria di gioco in questo mese grazie a Numan. La grafica appare ancora frastagliata, ma le prestazioni sono comunque molto buone.

Superstars V8 Racing

Anche questo gioco di corse multipiattaforma è diventato giocabile a gennaio, le prestazioni, l’audio e la grafica sono tutte molto buone.

Prossimamente

Come seguito delle correzioni in cellPad, le molte aggiunte di input fatte da Megamouse e la sovrapposizione nativa fatta da kd-11, ora Jarveson ha deciso di lavorare su di una revisione generale dell’input che dovrebbe semplificare tutto il codice del gestore di input e risolvere diversi problemi con connessioni di input, ad esempio i problemi di Turtles o Simpson, e anche problemi che sono venuti alla luce dopo l’introduzione della sovrapposizione nativa.

Solo dopo aver portato a termine questa revisione e testato rigorosamente ogni cosa, si potrebbero sviluppare altri miglioramenti, come l’aggiunta di nuovi hindler di DS3 e DirectInput o alcune modifiche alle finestre di dialogo per Impostazioni pad.

Nekotekina sta lavorando sulla riscrittura di molte parti di basso livello dell’emulatore PPU e SPU per migliorare l’accuratezza e migliorare le prestazioni in base al ciclo.

Potrete scaricare la versione più recente dell’emulatore collegandovi a questo indirizzo per PC Windows e Linux. Se vi piace potrete anche contribuire allo sviluppo con una piccola donazione sul Patreon.

(Visited 1 times, 1 visits today)

5 commenti

  1. Ciao Francesco, scusa per il fuori OT, volevo sapere se ad oggi è possibile modifare una ps3 super slim 4004A per leggere le copie di backup dai giochi blu-ray originali. Se si puoi indicarmi tutti i metodi disponibili per poterla modificare? Grazie

    1. l’unico modo per poter eseguire le proprie copie di giochi su queste console è quello di iniettarli attraverso un backup dell’intero sistema, ad oggi non è possibile caricare backup da dispositivi esterni, i passaggi sono altrettanto numerosi e vede l’utilizzo di applicazioni come True Ancestor Backup Retailer e altri

      1. Ok grazie Francesco, e come faccio ad iniettare un backup avendo la console da 12GB? Dovrei cambiare hard disk? E poi i giochi vanno iniettati tutti assieme o si possono aggiungere uno alla volta?

        1. Da 12 GB?? Non basterebbe un hard disk da 500 GB, oltre a cambiare hard disk dovresti pure acquistare un caddy (carrello per hard disk interno), tanto vale spendere 100 euro e comprare una PS3 slim già modificata, su internet li trovi, comunue ti consiglio anche i mercatini su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *