[Scena 3DS] Rilasciato GodMode9 v1.2.8 (ultima versione Legacy)

Arriva un nuovo importante aggiornamento per GodMode9 Explorer, l’applicazione homebrew sviluppata dal developer d0k3 ci offre un accesso completo ai file contenuti all’interno della console portatile Nintendo.

L’applicazione ci permette di copiare, cancellare e rinominare file e cartelle all’interno della scheda SD o nelle partizioni FAT dalla SysNAND e EmuNAND.

Si tratta dell’ultima versione Legacy (in gergo retrodatata), da questa release in poi, tutti gli entrypoint più vecchi di A9LH verranno rimossi dal codice sorgente, come ad esempio Brahma, GW e tutte le varianti di CakeHax.

All’interno di questa release sono presenti gran parte degli entrypoint vecchi e già compilati, anche se la maggior parte degli utenti (o quasi tutti) avranno bisogno solo di GodMode9.firm.

Guida rapida

Queste rapide istruzioni sono valide per chiunque abbia installato un entry point ARM9LoaderHax o SigHax con Custom Firmware Luma3DS (Luma3DS impostato con percorsi standard), ecco come configurarlo rapidamente:

  • [Solo A9LH] Rinominare GodMode9.bin (dall’archivio di rilascio) in X_GodMode9.bin (cambiare con un tasto a scelta) e caricarla nella directory sd:/luma/payloads/
  • [Solo SigHax] Rinominare GodMode9.firm (dall’archivio di rilascio) in X_GodMode9.firm (cambiare con un tasto a scelta) e caricarla nella directory sd:/luma/payloads/
  • Procuratevi in qualche modo i file aeskeydb.bin, seeddb.bin e encTitlekeys.bin (non chiedetemi dove e come), e caricateli nella directory sd:/ oppure sd:/files9 (facoltativo ma consigliato per una piena funzionalità).
  • Alcune informazioni utili: Se vi chiedete come effettuare un backup di tipo NAND, premete il tasto HOME ed entrate all’interno del menu dal titolo More.... Si può anche eseguire il backup della NAND tramite la semplice copia del file nand.bin / nand_min.bin in S:/.

Ora potrete eseguire GodMode9 tenendo premuto il pulsante X (o qualsiasi altro tasto scelto in precedenza) in fase di avvio.

Changelog

  • Nuovi comandi per lo scripting inputdecryptencryptbuildcia.
  • Nuova variabile di ambiente CURRDIRper lo scripting.
  • Corretto il controllo delle autorizzazioni di scrittura sensibili (errore critico).
  • Corretti numeri di linea difettosi nel visualizzatore di testo.
  • Corretto le chiavi TWL init su determinati entrypoint A9LH.
  • Correzioni e miglioramenti più piccoli.

Tutti dovrebbero aggiornare l’installazione di GodMode9 a causa di una correzione per un bug critico. Quella correzione corregge alcuni punti in cui le autorizzazioni di scrittura non sono state controllate correttamente (non preoccupatevi, questo era ancora un caso limite).

Note di rilascio

  • Il percorso di output standard ora è 0:/gm9/out e il percorso consigliato per i file di supporto è 0:/gm9/support.
  • È possibile perdere la funzione di backup NAND nel menu HOME, che è ora presente all’interno dello script … dopo un setup appropriato (suggerimento: vedere la Guida rapida).
  • È indispensabile un backup essenziale incorporato (vedere S:/essential.exefs una volta che lo si dispone). o creane uno, o soffri attraverso lo schermo nag, ogni avvio di GM9.
  • Gli entrypoint più vecchi di A9LH non sono più inclusi nell’archivio di rilascio (non si può nemmeno notare, ma se lo fai, installi i b9s, goddammit).

Guida Quick Start

Queste brevi istruzioni si applicano a tutti gli utenti che abbiano installato ARM9loaderhax o SigHax e Luma3DS (Luma3DS impostato con percorsi standard), che saranno la maggioranza di tutti gli utenti di GodMode9. Ecco come impostare rapidamente il tutto:

  • [Solo A9LH] Rinominare GodMode9.bin (dall’archivio di rilascio) in X_GodMode9.bin (cambiare X con un pulsante a scelta) e inserirlo nella directory sd:/luma/payloads/.
  • [Solo SigHax] Rinominare GodMode9.firm (dall’archivio di rilascio) in X_GodMode9.firm (cambiare X con un pulsante a scelta) e inserirlo nella directory sd:/luma/payloads/.
  • Copiare la cartella gm9 dall’archivio di rilascio sulla scheda SD. Cercate delle buone versioni di aeskeydb.bin, seeddb.bin e encTitlekeys.bin da qualche parte e caricateli all’interno della directory sd:/gm9/support (opzionale, ma consigliato per le funzionalità complete).
  • Suggerimento utile #1: Seguite tutti i passaggi descritti, passo dopo passo per fare alcune attività comuni in GodMode9. Potrebbero risultare utili soprattutto gli utenti provenienti da Decrypt9WIP o Hourglass9.
  • Suggerimento utile #2: Non sbloccare mai il livello di autorizzazione di scrittura rossa a meno che non si sappia esattamente quello che si sta facendo. Noterete che il prompt una volta eseguito, dispone di uno schermo completamente rosso. Si consiglia di rimanere sempre al livello giallo di autorizzazione o in basso per essere completamente sicuri. Leggere di più anche sul sistema di autorizzazioni di scrittura riportato di seguito.

Ora puoi eseguire GodMode9 tenendo premuto il pulsante (o qualsiasi altro pulsante selezionato) all’avvio. Maggiori informazioni per l’utilizzo dell’applicazione possono essere trovate nel wiki all’interno della repository ufficiale.

Download: GodMode9 v1.2.8

Download: Source code GodMode9 v1.2.8

(Visited 67 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *