Il presidente della Nintendo Satoru Iwata è deceduto sabato all’età di 55 anni

L’imprenditore e sviluppatore giapponese Satoru Iwata è morto sabato all’età di 55 anni, tanti i messaggi di cordoglio per il quarto presidente della Nintendo.

iwata_vfff.1920

Ad annunciarlo la stessa Nintendo in un comunicato, Satoru Iwata è deceduto a causa di una crescita del dotto biliare. Iwata ha preso un po ‘di tempo libero per motivi di salute lo scorso anno e ha avuto un intervento chirurgico per rimuovere un tumore.

Satoru Iwata entra in carica nel 2002 come successore di Hiroshi Yamauchi, portando grande lustro alla Nintendo con il lancio di console come DS e Wii.

Oltre al suo ruolo esecutivo, Iwata era una figura molto nota ai seguaci Nintendo dalle sue apparizioni in trasmissioni Nintendo direct della società e il suo “Iwata Asks”, serie di interviste con gli sviluppatori.

La Wii U non riuscì a vendere tanto quando il suo predecessore, così Iwata ha recentemente annunciato nuove iniziative per la società, tra cui una mossa per l’ingresso nel mercato del mobile gaming e un misterioso programma chiamato “Quality of Life”.

Nintendo non ha ancora annunciato un suo successore, ma ha deciso al momento come Genyo Takeda e Shigeru Miyamoto rimarranno come registi rappresentativi della società.

(Visited 381 times, 1 visits today)

12 commenti

    1. Comunque calcola che l’idea di videogioco e nato in tempi molto remoti ,
      esattamente nel 1946 , un ragazzo propose di inserire un gioco elettronico in una tv , fu anche presentato un brevetto , ma forse il prototipo non fu mai realizzato anche per via degli alti costi …
      Poi nel 1952 dei ragazzi all’università di Cambridge , per una tesi di laura inventarono il gioco OXO , avrai capito che si tratta di quello che giocavamo con la carta e la penna …
      Il primo vero videogioco della storia fu Spacewar nel 1961 , ma il computer che l’ospitava costava ben 120 mila dollari dell’epoca , quindi non fu mai possibile espanderlo in grande scala.
      Per finire la prima console casalinga della storia il Magnavox Odyssey nel 1972
      Poi la storia la conosci …

      1. In verità, se possono definirsi console, ci sono i Pong, si collegavano alla tv con una normale console, a cui si vendevano degli speciali oggetti, che diciamo ti modificavano il gioco, per esempio, dal pong si trasformava al tennis, cosa cambiava?
        Cambiava solo lo sfondo da nero a verde xD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *