Annunciata la Dreamcast USB Loader

La prima console a 128 bit, il Dreamcast, commercializzata da Sega nel 1998 riceve una prima vera modifica attraverso un loader USB, verosimilmente ad un dispositivo ODE.

dreamcast12

In precedenza si era tentato di creare un qualcosa di simile utilizzando una scheda SD (la GDEmu decisamente molto costosa e difficile da montare per via delle numerose saldature), pertanto i risultati di questo dispositivo non si sono rivelati abbastanza soddisfacenti.

Caratteristiche

 

  • Host USB 2.0.
  • supporto USB Flash Stick, SATA/IDE HDD (testato solo su 3,5), SD fino a 2 Tbyte.
  • Supporto FAT32.
  • Selezione dei giochi dal menu di sistema.
  • Compatibile al 100%.
  • CDDA supportato.
  • Formato: GDI & ISO.
  • Region Free (è possibile avviare tutte le immagini GDI sulla tua console).
  • design eccellente.

 

Secondo quanto riportato su Facebook il dispositivo Dreamcast USB Loader dovrebbe rendersi disponibile nel corso del prossimo anno.

(Visited 426 times, 1 visits today)

14 commenti

  1. c’è da dire che non era obbligatoria la mod per usare i backup col dreamcast,bastava semplicemente patcharli .In ogni caso un usb loader non è male…peccato che non ce l’abbia più. a suo tempo ero stato uno di quei folli che la comprò importata prima dell’uscita europea

  2. apparte che quel dispositivo esiste già…. gira con un suo software installabile come “Mod bios” oppure avviabile da disco… la compatibilità pero non è alta-io ce l’ho…

  3. io mi ero fermato al sega saturn jappo. pagato oltretutto 1.400.000 lire dopo 2 settimane che era uscito in jappolandia.
    non mi fidavo di dreamcast, e ho fatto bene.

    1. Hai fatto MALE!! ti sei perso l’unica console a 128bit che ha emozionato molti giocatori, non serve spiegarla ma dovevi solo giocarci, grafica superiore a quelle attuali dell’epoca, per non parlare dei giochi! modifica inutile visto che bastava il cd utopia per far partire tutti i giochi e anche i bk con patch autobuttanti….

  4. Sinceramente , trovo ridicolo che esce una cosa del genere su una console come il Dreamcast nel 2014….
    Poi io sono stato tra quelli fortunati che hanno posseduto questa splendida console , è mi ricordo benissimo che non serviva nessuna mod !
    qualche gioco ci voleva solo il disco boot che dovevi lanciare prima del gioco ,
    ed altri partivano direttamente ….

  5. Beh, il prezzo dovrà essere quantomeno contenuto… basta un tablet da 50~100€ (dual/quad core) per emulare il DreamCast.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *