[Microsoft]: Rimosse le restrizioni per gli aggiornamenti dei giochi

Le dichiarazioni del capo di Insomniac stanno facendo il giro del web e noi non possiamo non riportarvele, in quanto questa novità fa finalmente felici migliaia di utenti Microsoft.

Xbox-One-controller-teaser-001-600x300

È Ted Price ha parlare e a rivelare a tutti che finalmente la Microsoft lascerà agli sviluppatori la possibilità di pubblicare le patch dei giochi senza nessun costo aggiuntivo che non erano altro che restrizioni che portavano gli sviluppatori a rimandare l’aggiornamento e all’utente la non possibilità di avere un gioco al massimo livello di performance. Molti titoli infatti sono stati lasciati senza aggiornamento per mesi, questo a portato a lamentele da parte dell’utenza di casa Microsoft che finalmente ha deciso di rimuovere queste restrizioni. Ecco le dichiarazioni di Ted Price:

In questa generazione è difficile avere una connessione con i giocatori nella quale prendiamo informazioni che includono quello che piace o non piace e poi rispondere velocemente. L’hardware e le politiche di pubblicazione impediscono questo tipo di risposta sulle console.

Vediamo una sacco di barriere, meccaniche e in termini di politiche tra sviluppatori e giocatori che stanno cadendo. Questo ci da la possibilità di fare cambiamenti più regolari e aggiornare i giochi basandoci su quello che i giocatori ci dicono e osservando quello che fanno. Abbiamo l’opportunità di creare un mondo molto più vivo.

La Microsoft non ha ancora rilasciato un comunicato ufficiale ma siamo certi che le parole pronunciate da  Ted Price, che non solo è CEO e fondatore della Insomniac(fondata nel 1994) ma anche presidente  dell’Academy of Interactive Arts and Science, questa notizia sia vera e presto Microsoft rilascerà il suo comunicato.

(Visited 36 times, 1 visits today)

3 commenti

    1. Si, è confermato, anche per gli Indie. Gli sviluppatori potranno autorilasciare i propri giochi e le proprie patch, così come aggiornare gli obbiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *