[xBox One] Emulata su PC: falso, in parte.

In molti sostengono che Microsoft abbia tirato una gran bufala all’E3, presentando tutti i suoi titoli su PC. Da Microsoft arriva la smentita.

xboxone

Diverse immagini circolanti sul web dimostrerebbero che la conferenza Microsoft sia stata dimostrata interamente su PC, a smentirlo sono i tecnici al lavoro durante la presentazione e tutti gli invitati alla prova della console.

I soli giochi presentati su PC, sarebbero infatti BattleField 4 e ProjectSpark. Per quanto riguarda il primo, per chi come me ha potuto visionare la conferenza Sony in diretta (O chi comunque ha avuto la possibilità di visionarla in difterita) avrà notato che anche il MultiPlayer presentato dalla casa Nipponica è stato palesemente mostrato su PC, non perchè non possa girare su Console, ma perchè ancora in fase di sviluppo ed ottimizzazione, per quanto riguarda invece ProjectSpark anche quest’ultimo è ancora in via di sviluppo. Ad eventuali richieste i tecnici hanno confermato che questi due giochi sono stati presentati su DevPC, mentre tutti gli altri titoli, sono stati fatti provare in altre stanze, su dei supporti sopra ai quali erano presenti solamente la Console, il Pad ed un Televisore.

(Visited 46 times, 1 visits today)

5 commenti

  1. questo è un’esempio di come vogliono farci credere di comprare chissa’ che console super tecnologica invece di una gia’ obsoleta in partenza. io prendero’ quasi sicuramente ps4 per l’online, e per i giochi usati che funzionano alla vecchia maniera.

  2. Questo è un esempio di come Microsoft abbia fatto na figura di merda. Ora la pulce nell’orecchio è stata messa. E secondo voi cosa doveva dire Micorsoft e seguaci? Cazzo, ci avete sgamati! E’ vero abbiamo emulato tutto!
    Solo il fatto che abbiano emulato IN PARTE (la parte migliore suppongo), fa già capire con che razza di azienda si ha a che fare. Come se vado dal concessionario e mi mostrano una Ferrari con il motore di una Ferrari, e poi alla vendita ti trovi il guscio di una Ferrari e il motore di una 500…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *