Il sito della CIA è finito sotto attacco degli Anonymous

La notizia è di questa notte. Veniamo a conoscenza che il gruppo di hacker che riporta il nome Anonymous, oramai famosi per aver hackerato vari siti ma soprattutto per aver reso indisponibile il PSN per un mese e mezzo l’anno scorso ha messo sotto attacco il sito della CIA statunitense.

Gli attacchi da parte del gruppo si sono intensificati sempre più da quando son..

stati chiusi i vari siti di file-sharing come MegaUpload, questo per far capire ai governi chi è il vero “proprietario” della rete web. Il sito della CIA è irraggiungibile e secondo alcune fonti gli hacker avrebbero agito solo per divertimento.

Molte volte ci chiediamo chi comanda nel web e molte volte la risposta è sempre la stessa: gli hacker. In vari riviste non pubbliche possiamo leggere che l’hacker è il vero proprietario della rete web,. Lo stesso afferma di essersi creato una rete talmente fitta di contatti che è impossibile debellare.

Non sappiamo se questo possa giovare a noi comuni mortali oppure no, ma comprendiamo che la rete dove noi scriviamo notizie, leggiamo, guardiamo video ecc. è talmente controllata da personaggi “superiori” a noi che al solo pensiero ci viene i brividi.

Gli hacker affermano fermamente che se volessero sarebbero in grado di recuperare ogni singolo dei nostri dati per poi usarlo a proprio piacimento, naturalmente diventerebbero dei criminali perseguibili per legge e quindi non gli converrebbe.

Con tali attacchi vogliono far capire chi comanda veramente e intimidire i vari governi.

Ma è veramente questa la strada da seguire?

Non vogliamo metterci da una parte e ne dall’altra ma semplicemente fare una piccola riflessione e sapere i vostri pensieri al riguardo.

(Visited 36 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *