Mr Jailbreak 619 torna a farsi sentire!

Ebbene si ragazzi, Mr Jailbreak è tornato alla carica. Sembrava scomparso nel nulla e invece, tramite il suo blog personale, è tornato, spiegando i motivi per cui il jailbreak non è stato rilasciato Domenica scorsa. Vogliamo riassumervi i passaggi più importanti del post che ci spiegano i vari motivi del perchè Domenica non ha potuto rilasciare il fantomatico Jailbreak.

Ma andiamo a riassumere i vari passaggi.

Per prima cosa ci tiene a scusarsi con tutti noi per l’attesa del rilascio, rivelatasi vana. Il motivo principale del mancato rilascio, secondo lui, è stato che la polizia Spagnola sarebbe stata avvertita da Sony, su di un tizio che domenica avrebbe rilasciato una modifica per la propria console. Una volta fatti i vari accertamenti la polizia sarebbe risalita a lui tramite l’host a cui si era rivolto per poter aprire il sito, che fino a domenica era on-line.

A questo punto sarebbe partito un mandato di perquisizione nei locali di Mr Jailbreak per capire se le accuse, volte da Sony, erano fondate o meno. Secondo Mr Jailbreak gli sono stati sequestrati tutti i beni, compresi i Pc, hard disk ecc. causando così l’impossibilità di rilasciare qualsiasi cosa.

A questo punto vogliamo fare un piccolo pensiero se tutto questo. Non sappiamo se tutta questa storia sia vera o meno, ma nutriamo seri dubbi al riguardo. Ci chiediamo, ma perchè la polizia ha aspettato proprio domenica per entrare in casa di Mr Jailbreak e non lo ha fatto prima? Rischiando che lo potesse aver già rilasciato? E poi , perchè Sony si sarebbe preoccupata di questo signore quando non lo fece per Geohot e failOverflow? Mah… la storia di Mr Jailbreak fa acqua da tutte le parti.

Ma la storia non finisce qui, il post di Mr Jailbreak continua dicendoci che la polizia spagnola può tenere, in sequestro , i suoi beni per soli 10 giorni, dopo di che li deve restituire. Proprio per questo motivo il personaggio annuncia di non perdere le speranze perchè, non appena tornerà in possesso del suo lavoro, troverà un modo più “legale” per rilasciarlo. Parla di passare il file ad amici che vivono in Russia, sapendo che le leggi russe sono meno rigide, e da lì rilasciarlo tramite loro.

Conclude dicendo che ognuno di noi può pensare quello che vuole, ma afferma che il jailbreak è reale e prima o popi sarà rilasciato.

Noi non ci crediamo più di tanto, ma era giusto riportarvi la notizia per tenervi informati sulla vicenda, che sembra possa prolungarsi ancora per qualche settimana.

Mentre attendiamo ulteriori notizie fateci sapere quello che pensate al riguardo.

(Visited 39 times, 1 visits today)

6 commenti

  1. io voglio dargli un pò di fiducia nn penso ke una persona x un pò di fama temporanea inventa una storia del genere xkè sarebbe un pagliaccio pauroso…diamogli un’altro poò di tempo !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *