Una nuova ondata di ban su PlayStation 3

Le recenti installazioni di Custom Firmware su console PlayStation 3 hanno portato ad un aumento dei ban dai server del PlayStation Network.

Sono moltissime ancora oggi i modelli delle console compatibili che non montano un Custom Firmware, e chi preso dalla foga di provare la modifica su PlayStation 3 non ha prestato particolare attenzione nel prevenire i ban.

Vediamo ora come fare per prevenire ban dai server Sony, ci teniamo comunque a precisare come non ci è possibile evitare completamente un divieto, ma di limitarli attraverso l’utilizzo di strumenti e applicazioni come PSNPatch o SEN Enabler.

PSNPatch appare semplice nel suo utilizzo, si tratta di un applicazione firmware dipendente, ciò significa che non necessita di aggiornamenti dopo la pubblicazione di un nuovo firmware.

Insieme a PSNPatch andremo ad installare il plugin che si trova all’interno della Toolbox (basta premere il pulsante  per accedervi eper installarlo).

L’installazione del plugin PSNPatch ci permetterà di bloccare temporaneamente l’accesso al PlayStation Network, l’unico modo per poter accedere nuovamente ai server Sony è quello di disattivare il Custom Firmware attraverso la combo 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + .

PSNPatch ci permette di eliminare automaticamente anche l’intera cronologia, ma cosa succede se il nostro account risulta già bannato, in questo caso possiamo utilizzare sempre questa stessa applicazione per sostituire l’IDPS.

Configurazione PSNPatch

Il file di configurazione psnpatch.cfg deve essere copiato su pendrive USB, ma può essere caricato anche dalla directory principale dell’applicazione, in /dev_hdd0/game/BLJS10018/USRDIR/psnpatch.cfg o modificando il file default.cfg che si trova in questa stessa directory.

Dobbiamo intervenire su questo file se vogliamo spoofare IDPS e PSID, basta scrivere i valori al posto dei 32 zeri, per chi desidera comunque è possibile sostituire completamente il valore attraverso l’applicazione homebrew IDPSet del developer Zar, in tal caso vi rimandiamo alla lettura di quest’altra nostra guida.

Attenzione: L’applicazione IDPSet sostituisce in modo permanente l’IDPS originale, NON UTILIZZARE IDPS DELLA PSP/PS VITA, POTRESTE MURARE IRRIMEDIABILMENTE LA VOSTRA CONSOLE.

Vediamo di seguito tutti i passaggi per poterci collegare sul PlayStation Network con più tranquillità sfruttando appunto il plugin PSNPatch.

  • Accendere la console PlayStation 3.
  • Caricare il backup con cui poterci collegare successivamente sul PlayStation Network, ad esempio io ho scelto Pro Evolution Soccer 2018.
  • Se attivo il plugin PSNPatch non ci farà accedere al PlayStation Network se prima non disattiviamo il Custom Firmware.
  • Premere la combo 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + , vedremo un popup informarci della disattivazione del Custom Firmware.
  • Ora potrete eseguire l’accesso al Playstation Network ed avviare il backup montato.

Nota: Se volete montare un backup diverso collegandovi sempre al PlayStation Network, dovrete riavviare la console ed eseguire tutti i passaggi descritti sopra.

Download: PSNPatch 2017.02B

(Visited 1.042 times, 1 visits today)

13 commenti

  1. Ciao Francesco. Dopo aver installato il plugin “PSN patch” tornando alla home, se premo R3 + L3+ R2 non succede assolutamente nulla. Sto procedendo in maniera corretta?

    1. Dalla toolbox del PSNPatch dopo aver premuto su con il DPAD devi premere START, vedrai che al riavvio della console un popup ti informa del caricamento del plugin, da li premi la combo R3 + L3+ R2

  2. Ciao Francesco, non mi è chiaro come dovrei sostituire i valori IDPS e PSID della console, dove li trovo dei valori farlocchi con cui posso sostituirli?
    Ammesso poi che riesca a trovarli e a sostituirli, la console me li accetterà quando mi connetterò al PSN per giocare online?

    1. Non puoi utilizzare valori farlocchi, devi utilizzare IDPS validi che provengono da altre console in disuso, o se funzionanti che abbiano almeno il consenso del proprietario, ad oggi non è possibile generare IDPS , in tal caso se possiedi una console che non usi più puoi recuperare l’IDPS attraverso l’applicazione PS3 NAND/NOR IDPS Dumper del developer esc0rtd3w

  3. Ondate di ban non mi pare proprio il termine adatto, ban perchè gli utenti dopo l’uscita dell’exploit installano un CFW a caso senza chiedere o leggere sicuramente…

    Altra piccola precisazione alla dicitura: ( spesso leggo ciò )
    “PSNPatch, si tratta di un applicazione firmware dipendente, ciò significa che non necessita di aggiornamenti dopo la pubblicazione di un nuovo firmware.”

    Se fosse firmware dipendente andrebbe aggiornato ad ogni nuova versione di un CFW o quasi, NON essendo fw dipendente funziona su tutti i fw 4.xx perchè appunto NON dipendete da nessuno o niente!

    Definizione di dipendente e indipendente:
    1:
    dipendente[di-pen-dèn-te] agg., s.
    Che è sottoposto all’autorità di altri: lavoro d.; che non ha autonomia

    2:
    indipendente agg. [comp. di in-2 e dipendente, part. pres. di dipendere]. – In generale, che non dipende, che non è soggetto o subordinato ad altre persone o ad altre cose.

    1. Quindi per spoofare l’IDPS e lo PSID devo per forza procurarmene uno tramite un’altra PS3? Non ci sono altri modi? Io premetto che non sono stato bannato, però leggendo il tuo articolo mi sono abbastanza preoccupato, e se esistono metodi per rendere più sicuro l’accesso al PSN con il custom firmware allora mi piacerebbe capire bene come fare, grazie.

      1. basta seguire attentamente i consigli ed effettuare il login SOLO dopo aver disattivato il Custom Firmware, non esistono attualmente altri modi per recuperare IDPS validi

    1. Si, ma solo se si sceglie di cambiare CID in modo permanente attraverso l’utilizzo dell’applicazione IDPSet, in caso contrario il CID viene cambiato solo fino al prossimo riavvio (e ovviamente solo se si monta un Custom Firmware)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *