Rilasciato Phoenix3 Jailbreak per tutti i dispositivi Apple a 32 bit montanti iOS 9.3.5 [aggiornato x2]

I due developer e hacker Siguza tihmstar hanno da poco rilasciato un nuovo Jailbreak per tutti i dispositivi Apple a 32 bit montanti iOS 9.3.5.

Phoenix è un tipo di Jailbreak semi-untethered simile per certi versi al vecchio Jailbreak Home Depot per iOS 9.1-9.3.4. Come si intuisce dal nome, Phoenix (Fenice), intende riportare in vita i dispositivi detti legacy, ovvero legati a dei sistemi divenuti ormai obsoleti.

Per l’installazione del jailbreak da PC Windows o Linux potrete fare uso dell’applicazione Cydia Impactor (e volendo anche da Mac OS).

DISPOSITIVI COMPATIBILI

  • iPhone 4s con iOS 9.3.5.
  • iPhone 5 con iOS 9.3.5.
  • iPhone 5c con iOS 9.3.5.
  • iPad 2 con iOS 9.3.5.
  • iPad Mini (WiFi) con iOS 9.3.5.
  • iPad 3 (WiFi) con iOS 9.3.5.
  • iPad 3 (Cellular) con iOS 9.3.5.
  • iPad 4 con iOS 9.3.5.
  • iPod Touch 5 con iOS 9.3.5.

Requisiti

  • File Phoenix3.ipa.
  • Applicazione Cydia Impactor v0.9.35 (attenzione, vecchie versioni non funzioneranno, scaricate la nuova versione dal download).
  • Un account ID Apple gratuito o sviluppatore.
  • Un PC con sistema operativo Windows, Mac OS o Linux (32 o 64 bit).

Installazione

Importante: Prima di proseguire con l’installazione, collegate il dispositivo Apple al PC attraverso il cavetto USB ed eseguite un backup completo dei dati utilizzando iTunes, nel caso qualcosa vada storto potrete ripristinare il backup effettuato.

  • Scaricare il file Phoenix3.ipa.
  • Scaricare Cydia Impactor.
  • Collegare il dispositivo al computer.
  • Ora eseguite Cydia Impactor (attenzione, fate solo doppio click, non eseguite con diritti di amministratore).
  • Trascinate il file Phoenix.ipa all’interno dell’applicazione.
  • Inserite il vostro Apple ID quando Cydia Impactor ve lo richiede.
  • Ora pazientate il caricamento del Jailbreak da parte di Cydia Impactor.
  • Una volta terminata l’installazione scollegate il dispositivo dal PC e da Impostazioni > Generali > Gestione dispositivo e da App sviluppatore e autorizzate il certificato che prende il nome della vostra stessa email.
  • Eseguire l’applicazione e toccare “Prepare For Jailbreak”.
  • Aspettate che si sia ripreso, quindi lanciare Cydia dalla schermata principale.
  • Ogni volta che si riavvia il dispositivo, aprire nuovamente l’applicazione e toccare “Kickstart Jailbreak”.
  • Ogni volta che l’applicazione scade, installatelo nuovamente con Cydia Impactor.
  • L’exploit potrebbe non riuscire il più delle volte, in tal caso si prega di riprovare.

Note

  • Il jailbreak è di tipo semi-untethered, questo significa che in seguito ad un riavvio o spegnimento dovrete avviare nuovamente l’applicazione dalla Springboard.
  • L’applicazione ipa che andrete ad installare verrà firmata attraverso il vostro ID Apple, e a meno che non abbiate una licenza enterprise da sviluppatori (della durata di un anno), potrete utilizzarla solo per una settimana.
  • Se vi scade la licenza dovrete creare un nuovo ID Apple e rifare il procedimento per l’installazione del jailbreak.
  • Per cancellare definitivamente il jailbreak vi basta eliminare l’applicazione dalla SpringBoard ed eseguire un riavvio del dispositivo.

Changelog v2

  • Corretto un bug con i binari in bundle che hanno causato la rottura di più script. Grazie a angelXwind per aver indicato questo. 🙂
  • Risolto un problema in Mixtape Player dove i testi non venivano visualizzati correttamente utilizzando la modalità scura.
  • Risolto un problema in Mixtape Player dove la ricerca avrebbe provocato gravi errori grafici.
  • “Better Not Lack” (brano 12) appare correttamente in Mixtape Player ora.
  • Disattiva temporaneamente la modalità scura in Mixtape Player premendo saldamente l’icona dell’app e scegliendo “Mixtape Player”.

Changelog v3

Download: Phoenix3.ipa

Download: Cydia Impactor



Source : phoenixpwn.com


7 commenti

  1. Salve come sempre bel articolo Francesco XD
    Solo una cosa, un piccolo consiglio, io non ho avuto problemi nell’installare l’app ma sarebbe una buona cosa migliorare la guida con immagini che spieghino meglio come procedere.
    Grazie per l’attenzione

    1. Grazie per il consiglio BadBug, purtroppo non disponiamo di foto o immagini di repertorio, se vuole invece condividere con noi la sua esperienza le daremo i giusti crediti 🙂

  2. Ciao Francesco, non mi è chiara una cosa: per riattivare il jailbreak devo sempre passare dal PC o c’è un’app sull’iPad da lanciare e fa tutto lei direttamente?

    1. Il PC serve solo per effettuare il backup tramite iTunes nel caso qualcosa vada storto, il Jailbreak viene eseguito invece dal file Phoenix3.ipa che deve essere eseguito ogni volta che si spegne o si riavvia il dispositivo

    2. IGYX questo “sblocco” e semi-untethered, cioè se il telefono si spegne o si riavvia basta cliccare l’app Phoenix. Ma per installare la stessa hai usato cydia impactor. In pratica la installa come app da test, a meno che non hai un account sviluppatore che costa 99$ anche se il telefono non si spegne o si riavvia dopo sette giorni devi reinstallare l’app da pc, utilizzando di nuovo cydia impactor ma senza reinstallare cydia. quindi devi solo seguiri i passi della guida da 1 a 8.
      Spero di essere stato chiaro e preciso
      BadBug

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *