[Scena PS Vita] ARK arriva su firmware 3.60 e supporta anche il firmware 3.63

Il developer Qwikrazor dopo un breve periodo di assenza dalla scena è tornato pubblicando una nuova versione di ARK, il famoso emulatore del Custom Firmware per PSP che negli ultimi anni ci ha permesso di eseguire homebrew, giochi della prima PSP e PSX su Playstation Vita trova oggi il supporto per i più recenti firmware della console portatile.

L’aggiornamento introduce il supporto per firmware 3.60 e superiori, o almeno fino al più recente firmware 3.63, ma la sua installazione, vede l’utilizzo dell’exploit HENkaku, questo per poter posizionare il file pboot all’interno del gioco, demo o minis PSP.

La differenza sostanziale con Adrenaline e che non richiede l’esecuzione dell’exploit HENkaku, sebbene ad oggi si conoscano tecniche diverse per eseguirlo in modalità offline.

ARK rimane comunque installato, anche a seguito di un riavvio o nuova accensione della console, un punto a favore che porterebbe a preferirlo ad Adrenaline.

ARK è un porting del PRO CFW, si tratta più che altro di un eCFW (Custom Firmware della PSP su Playstation Vita), proprio come il TN-C può avviare homebrew e giochi della prima PSP e PSX, ma non può eseguire in alcun modo i backup della Playstation Vita, né homebrew nativi (per quello basta attivare l’exploit HENkaku).

Caratteristiche

  • Supporto ai giochi PSX (emulati attraverso la PSP, supporto parziale solo per alcuni giochi).
  • Supporto giochi ISO.
  • NoDRM Engine (per la riproduzione di DLC decifrati).
  • MS-SpeedBoost (più osservabile su giochi come Soul Calibur).
  • Stargate Game Patches (corregge diversi giochi anti-CFW).
  • Menu principale personalizzabile.
  • Supporto per i plugin.
  • Supporto di recupero.
  • Supporto ISO-cache (velocizza il gioco ISO).

Installazione

  • Copiate il file PBOOT.PBP all’interno del gioco, demo o Minis PSP nella directory ms0:/PSP/GAME/GameID/.
  • Ora trasferite il salvataggio di stato della PSP all’interno della PS Vita.
  • Eseguite un backup e ripristino di base del gioco PSP attraverso CMQ/QCMA. Installate ARK attraverso il salvataggio del gioco tramite sempre CMA/QCMA, proprio come avviene con qualsiasi salvataggio della PSP.
  • Ora al posto del gioco, demo o Minis PSP nella LiveArea vedrete l’icona dell’eCFW ARK.
  • Da adesso potrete eseguire gli homebrew della PSP, così come anche i giochi della prima console portatile.

Per uscire dai giochi e dagli homebrew tornando al menu ARK premete contemporaneamente i tasti  +  +.

Download: Ark FW3.60



Source : hackinformer.com


9 commenti

  1. Serve sempre però avere attivato un gioco per PSP… Vero?
    Finché non abilitano lo spoof nuovamente al psn la vedo dura ..😑

    1. Come prima installazione si purtroppo, si consiglia comunque di tenere sempre da parte un possibile Minis o demo installata sulla Playstation Vita

  2. Lo so… Da pirla l’avevo su 2 Memory poi tra test e prove ho dovuto formattato .. tanto il PSN funzionava la domenica.. il lunedì hanno bloccato tutto!!
    Pace e bene. Proverò il metodo tramite ps3 se riesco a trovarne una 😀

  3. Ma per quanto riguarda quell’installer che si trova su vari siti che ti permette di eseguire henkaku anche su firmware superiori al 3.60, che ne dite? E’ una sòla?

    1. Fidatevi solo dei file rilasciati da Yifan Lu o altri developer noti, non provate ad installare file anonimi trovati su siti acchiappa-click, potreste danneggiare seriamente la vostra console

  4. Scusate ma io non capisco una cosa nel primo passaggio di installazione, il file PB che devo copiare è quello del gioco su PSVITA da trasferire su PC nella cartella ARK? oppure il contrario?

    1. si, dovete copiare il file PBOOT.PBP che trovate nell’archivio andando a sovrascrivere quello originale del gioco, demo o minis su PSVITA

    1. al terzo passaggio bisogna effettuare un backup del gioco PSP con CMA/QCMA e sul PC inserire il SAVEDATA contenente l’exploit, poi basta semplicemente ripristinarlo sempre con CMA/QCMA

      no per quanto ne sappiamo questa versione si rende compatibile solo con il firmware 3.60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *