[Scena PS3] Rilasciato PSNPatch v2017.01/A

Il developer Kokotonix torna con un nuovo aggiornamento per l’applicazione PSNPatch, dopo oltre un anno dalla sua ultima release, lo strumento utilizzato per preservare il nostro consoleID da eventuali ban da parte di Sony introduce alcune caratteristiche richieste dagli utenti.

patch

Questa applicazione si presenta come una delle migliori soluzioni utilizzate per cambiare IDPS e PSID salvaguardando il proprio account. Per i Custom Firmware no Cobra viene utilizzata una versione personalizzata del PRX Loader che permette di caricare il plugin del PSNPatch in memoria una volta avviata l’applicazione.

Questo permetterà di svolgere moltissime funzioni, insieme al plugin del PSNPatch può essere installata anche una versione personalizzata e leggera del webMAN Mod (solo in lingua inglese).

Il nuovo aggiornamento introduce il supporto multiplo per più porte, questo include anche il telecomando PS3 Media Remote, aggiorna la lista delle Syscall e include una più recente versione lite del plugin webMAN Mod.

Caratteristiche

  • CORE (compatibile con tutte le versioni del firmware 4.XX).
  • Spoof IDPS (console ID) e Spoof PSID.
  • Funzione per disabilitare le Syscalls del Custom Firmware (emula un Firmware originale).
  • Elimina i log dei giochi lanciati (elimina i record anche degli ultimi giochi usati).
  • BLOCCA ACCESSO PSN al boot fino a quando non vengono disabilitate le syscall (solo con plugin in esecuzione).
  • Installa i file RAPs e EDATs.
  • Sblocca i titoli PSN (C00) come demo.
  • Sblocca ps2classics launcher.
  • Patcha i Giochi rendendoli avviabili su firmware inferiori (4,46) in entrambi i formati ISO e cartelle;
  • Plugin PSNPatch di facile utilizzo su Custom Firmware Cobra e non Cobra con controllo di accesso al PSN.
  • Versione del firmware indipendente.

L’applicazione include una versione del plugin webMAN Mod certificato per funzionare con PSNPatch.

Note per il plugin no Cobra

  • I plugin no Cobra dovranno essere configurate in “/dev_hdd0/prx_plugins.txt”.
    • PSNPatch lo fa automaticamente durante l’installazione del plugin psnpatch o Webman.
  • I plugin no Cobra possono montare backup solo in formato cartella.
  • Il supporto ISO avviene solo con irisMAN e payload Mamba.
  • Quando ci si trova in un Custom Firmware no Cobra, al fine di configurare i plugin portarsi nel nuovo menu “Toolbox”.
  • I plugin no Cobra sono stati testati solo sul Custom Firmware 4.70, ma dovrebbe essere compatibile con tutti i Custom Firmware nelle diverse versioni precedenti.
  • Molte procedure fail-safe sono state prese in considerazione per l’installazione del manager plugin non cobra.
  • In caso qualcosa vada storto come per esempio un plugin danneggiato o un errore nell’installazione del manager plugin, potrete avvalervi di due semplici procedure failsafe.
    • Creare un file da 0 byte e rinominatelo in “failsafe” e inseritelo in una cartella denominata “core_flags” all’interno di una pendrive USB e collegatela nella porta USB a destra della ps3. Questa procedura può essere effettuata anche per disabilitare il caricamento dei plugin su Custom Firmware no Cobra.
    • Reinstallare il CFW dal menu di ripristino.

Scorciatoie

  • quadrato – La pressione del tasto vi permetterà di sostituire fino al prossimo riavvio IDPS e PSID.
  • triangolo – La pressione del tasto vi permetterà di disabilitare il Custom Firmware fino al prossimo riavvio e di uscire dall’applicazione.
  • cerchio – La pressione del tasto vi permetterà di uscire dall’applicazione.
  • ics – La pressione del tasto vi permetterà di svolgere tutte le funzioni, ovvero sostituire IDPS, PSID e disabilitare il Custom Firmware fino al prossimo riavvio.
  • l1 – La pressione del tasto vi permetterà di installare file RAP+EDAT (dovrete comunque generare il file act.dat o utilizzare reactPSN prima).
  • r1 – La pressione del tasto vi permetterà di sbloccare demo e titoli ps2classics.
  • l2 – La pressione del tasto vi permetterà di patchare i backup al firmware 4.20.
  • select – La pressione del tasto vi permetterà di accedere nella schermata Toolbox.

Toolbox

La funzione Toolbox del PSNPatch vi permetterà di installare o disinstallare il plugin e di rimuovere o eventualmente reinstallare una versione personalizzata del plugin webMAN Mod, premete il pulsante select per accedervi.

Scorciatoie toolbox

  • up – La pressione del tasto vi permetterà di installare o disinstallare il plugin PSNPatch.
  • left – La pressione del tasto vi permetterà di disinstallare o reinstallare il plugin webMAN Mod (si tratta di una versione personalizzata).
  • triangolo – La pressione del tasto vi permetterà di sostituire all’accensione e in modo automatico IDPS e PSID.
  • start – La pressione del tasto vi permetterà di tornare nella schermata principale.

Nota: L’installazione del plugin andrà a disattivare l’accesso al PSN, per attivarlo dovrete premere la combo 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + r2.

La combo andrà ad attivare i nuovi IDPS e PSID che verranno mostrati a schermo sul popup dopo i 3 bip, verrà cancellata anche la cronologia e disattivato il Custom Firmware fino al prossimo riavvio.

Se risulta installata una precedente versione del plugin, basterà eseguire PSNPatch seguendo le istruzioni su schermo per poter effettuare l’aggiornamento automatico, dopo l’installazione  del plugin, che rimarrà residente in memoria, prima di disinstallarlo dall’applicazione PSNPatch deve essere scaricato.

MODE AUTO

In “modalità automatica”, gli IDPS saranno falsificati automaticamente all’avvio. Il sistema si comporterà come se fosse stato falsificato in modo permanente dai nuovi IDPS. Per abilitare e disabilitare la modalità AUTO seguite la seguente procedura.

  • Spegnere la ps3.
  • Premere il tasto 23px-Tex_guidepanel_PS del controller per avviare la console.
  • Attendere finché non viene emesso il suono di avvio.
  • Tenete preuto i tasti 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + r2.
  • Attendete i 2 bip e un messaggio di conferma.
  • In seguito il sistema verrà riavviato.

Note

  • La Modalità Auto rimarrà sempre ABILITATA (anche in seguito ad un riavvio) e fino alla sua disattivazione, o la disinstallazione del plugin PSNPatch.
  • AUTO MODE NON SCRIVE NELLA FLASH.
  • Sicuro al 100%.
  • Se si ottiene il solito messaggio di benvenuto di PSNPatch quando si cerca di attivare o disattivare la modalità “Auto Mode”, il processo fallirà, dovrete dunque riavviare e riprovare.

ATTENZIONE

Il Custom Firmware non viene disattivato all’avvio (o non sarebbe possibile montare i backup), non dimenticate di seguire quest’ultimo passaggio utilizzando la combo 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + r2).

Changelog v2017.01/A 

  • Aggiunto supporto per controller multipli, incluso PS3 Media Remote.
  • Aggiornata la claining list delle syscall per includere le syscall 15, 200, 201, 202, 203 e 204
  • L’elenco completo delle syscall al LV2 LV2 disabilitate da PSNPatch ora sono: 6, 7, 8, 9, 10, 11, 15, 20, 35, 36, 200, 201, 202, 203, 204.
  • Aggiunto webMAN Mod v1.45.07 Lite Edition per Cobra e no-Cobra (installazione opzionale).

Changelog v2015.11/A 

  • PSNPatch Interceptor – plugin PSNPatch rileverà gli altri strumenti  disabilitando il CFW: li intercetterà, e disabiliterà al meglio il CFW, ripristinando l’accesso al PSN, e lo rimuoverà dalla memoria (*)
  • Estensione Stealth3 esteso da cobra al mamba a sistemi non cobra.
  • Il controllo di accesso PSN è stato migliorato e semplificato, ma assicurandone la migliore protezione.
  • Un sacco di pulizia e miglioramenti del codice.

(*) PSNPatch Interceptor è stato inizialmente fatto per una perfetta integrazione con Webman-mod (per gli utenti che preferiscono usare le scorciatoie di Webman-mod per disabilitare le syscall), ma dovrebbe finalmente lavorare con altri strumenti. Leggi la documentazione per maggiori dettagli.

NOTA: non aspettatevi ulteriori aggiornamenti per PSNPatch – non c’è molto altro da fare.

Changelog v2015.9/A 

  • Nuovo avvertimento per la versione dello spoof: PSNPatch ora mostra la versione reale e la versione spoofata del Custom Firmware nel menu principale – una buona versione dello spoof (quando disponibile) deve essere invisibile a PSNPatch.
  • Aggiunte impostazioni del plugin nel toolbox di PSNPatch, le stesse presenti al boot (auto-spoof IDPS & PSID)*.
  • Migliorato il rilevamento su Rebug (lite) per la corretta gestione delle icone sulla XMB nel menu del plugin Webman.
  • Aggiornato Webman-mod (cobra e non cobra) alla versione 1.43.04 (versione Lite) – Webman-mod versione cobra dovrebbe essere compatibile con tutte le versioni cobra (passate e future).
  • Supporto confermato per Custom Firmware 4.76 con annesse tutte le funzioni di base – solo una conferma: Non sono state apportate nel codice sorgente – PSNPatch continua ad essere firmware indipendente.

*Questa funzione può essere eseguita direttamente dal plugin PSNPatch mantenendo premuti i tasti 20px-Playstation-Button-L3 + 20px-Playstation-Button-R3 + r2 durante l’avvio finché non viene visualizzato il messaggio “modalità automatica”, ma farlo dalla casella degli strumenti PSNPatch sembra essere più facile per alcuni utenti.

Changelog v2015.7/A 

  • Nuovo sistema di numerazione delle versioni (year.month/subversion).
  • Aggiunto il supporto per la gestione dei plugin mamba – corretta identificazione e gestione dei plugin (da mamba_plugins.txt).
  • Include una versione personalizzata di Webman 1.42.01 MOD-KW (lite) per i sistemi Cobra/Mamba e non cobra.
  • Rilancio del menu XMB con componenti aggiuntivi di movimentazione in PSNPatch TOOLBOX (per cobra, non cobra e mamba, non per Rebug).
  • Corretto un bug in cui PSNPatch si può bloccare con file bootplugins.txt vuoto.
  • Rimosso messaggio superfluo “cobra enhanced/cobra extensions” dal menu principale.
  • Confermato il supporto per Custom Firmware 4,75 – solo una conferma: non sono state apportate modifiche nel codice sorgente –
  • PSNPatch funziona indipendentemente dal firmware montato.
Spoiler: Changelog precedenti SelezionaMostra

Download

Download: PSNPatch v2017.01/A

 



Source : psx-place.com


2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *