Rivelata la velocità della CPU e GPU per la console Nintendo Switch

Tante le voci di corridoio negli ultimi mesi, i rumor poi si sono moltiplicati dopo l’annuncio della console Nintendo Switch il 20 Ottobre scorso, come anche oggi dove sono state rivelate la velocità di clock della CPU e della GPU.

I dettagli sono stati rivelati da Richard Leadbetter, noto techman a capo della Digital Foundry, ciascuno dei due componenti avrà dalla sua una propria configurazione distinta se collegata alla base o in modalità palmare.

La console darà il massimo se ancorata alla base, e questo ci pare ovvio anche se non andrà ad aggiungere più di tanto, ma fornirà più energia per aumentare la velocità di clock.

I core della Switch funzioneranno entrambi ad una frequenza di 1020 MHz sia in modalità palmare che collegati alla base, quello che cambia realmente è la banda di memoria che passa da 1331 MHz a 1600 MHz, così come anche la velocità della GPU. Anche se gli sviluppatori potranno scegliere se utilizzare o meno tutta la memoria.

Proprio nella GPU notiamo una notevole accelerazione, la configurazione ancorata può raggiungere 768 MHz, a fronte di 307,2 MHz nella modalità palmare. Tuttavia pare che Nintendo abbia bloccato la velocità di clock, lo stesso processore Tegra X1 utilizzato in Nvidia Shield può raggiungere una velocità di 1 GHz.

Sulla carta abbiamo una velocità più bassa (di circa il 40 per cento) se la console viene utilizzata in modalità portatile, probabilmente una scelta dettata dalla durata della batteria, e forse per mantenere una temperatura più adeguata, mentre la GPU se ancorata alla base può arrivare anche a 2,5 volte tanto se utilizzata in modalità palmare.



Source : eurogamer.net


1 commento

Lascia un commento