[Scena 3DS] Rilasciato Custom Firmware Luma3DS v6.2.3

La sviluppatrice italiana AuroraWright torna con un nuovo aggiornamento del Custom Firmware Luma3DS (ex AureiNand), questa nuova versione aggiunge, rinomina e fixa diverse funzioni.

luma3DS

Luma3DS (ex AureiNand) riprende in pieno il lavoro del Custom Firmware ReiNand del developer Reisyukaku con l’aggiunta di diverse modifiche uniche non presenti nella release originale.

Il menu apparirà in automatico se non viene trovato il file di configurazione oppure potrete richiamarlo tenendo premuto il tasto select1durante il caricamento del sistema (in sostituzione alle flag). Volendo potrete specificare se avviare in automatico la SysNAND o meno e di attivare una opzione per il caricamento di un file txt.

Il testo deve avere esattamente sei caratteri: tre per la regione (“JPN”, “USA”, “EUR”, “AUS”, “CHN”, “KOR”, “TWN”), uno spazio, e due per la lingua (“JP”, “EN”, “FR”, “DE”, “IT”, “ES”, “ZH”, “KO”, “NL”, “PT”, “RU”, “TW”).

Modalità normal

  • Normalmente la emuNAND si avvia automaticamente. Tenendo premuto il pulsante ButtonIcon-Wii_U-B potrete avviare la seconda emuNAND (se presente), questo non fa differenza se si fa uso di una sola emuNAND.
  • Se si tiene premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R all’avvio, la sysNAND verrà avviata con il firmware.bin sulla scheda SD e la firma dei controlli patchati (come Brickway).
  • Potrete avviare la sysNAND con il FIRM 9.0. Per fare questo si deve tenere premuto icon007 all’avvio. Se non si utilizza A9LH e la console (O3DS) non è su 9.x, verrà comunque rilevata ma andrà a generare uno schermo nero.

Modalità “sysNAND aggiornata”

  • Per fare questo si rende necessario A9LH (altrimenti non avrebbe effetto), è possibile passare per la creazione del file “/rei/updatedsysnand”.
  • Normalmente la sysNAND si avvia automaticamente.
  • Se si tiene premuto il tasto icon007 al boot, l’emuNAND verrà avviata con il file firmware90.bin sulla scheda SD, in modo da poter utilizzare l’exploit (si rende necessario creare una emuNAND 9.0/9.2 per questo).
  • Se si tiene premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R al boot, l’emuNAND verrà avviata con il file firmware.bin sulla scheda SD. Tenendo premuto il pulsante ButtonIcon-Wii_U-B potrete avviare la seconda emuNAND (se presente), questo non fa differenza se si fa uso di una sola emuNAND.

Differenze Arm9LoaderHax

  • Se si desidera avviare il FIRM 9,0, è necessario il firmware90.bin corretto per il tipo di console (Old/New), lo si può trovare nelle cartelle rei-n3ds e rei-o3ds, all’interno della cartella A9LH nel FIRMs.7z. Va messo nella cartella aurei.
  • Un avvio con A9LH è rilevato automaticamente, e quando si carica la SysNAND con A9LH il FIRM viene automaticamente patchato per evitare di sovrascrivere l’A9LH.
  • Quando avviene un soft (o “MCU”) reboot (come all’uscita da Impostazioni di sistema), AuReiNand si ricorderà e forzerà l’ultima modalità di avvio utilizzata. Questo è per rimanere facilmente sulla NAND che si era avviata (Emu/Sys). È possibile ignorare questo tenendo premuto 50px-ButtonIcon-Wii_U-A, che farà comportare AuReiNand come ad un’accensione da console spenta (in modo da poter utilizzare gli stessi tasti – o nessun tasto – del solito per scegliere la modalità di avvio).
  • Infine, quando si esce da un gioco GBA, sarà in ogni caso forzato l’avvio in SysNAND. Questo è per evitare la perdita del salvataggio.

Gestire più Payload

Questa funzione è stata aggiunta dalla versione 3.9 di ReiNAND Mod. Create una nuova cartella e rinominatela in “payload” all’interno della directory aurei, caricate il file “default.bin” al suo interno (rinominate il file arm9payload.bin esistente se ne avete uno), e (opzionalmente) questi altri payload:

  • b.bin, x.bin, y.bin, select.bin, start.bin, right.bin, left.bin, up.bin, down.bin (il payload default.bin viene caricato tenendo premuto entrambi i pulsanti icon007 e ButtonIcon-Wii_U-R mentre per tutti gli altri dovrete premere il tasto icon007 con il pulsante corrispondente caricare il payload).

Inoltre, il nuovo loader eseguirà automaticamente l’init dello schermo prima di lanciare i payload, se questo non è stato già fatto da A9LH. Se si sta usando un A9LH senza inizializzazione degli schermi, questo verrà fatto automaticamente prima di avviare il payload.

Nota: Non potrete avere due emuNAND 9.0, mentre se si vuole almeno un emuNAND 9.0, questa deve essere la prima. Per avviare la seconda, premere ButtonIcon-Wii_U-R + ButtonIcon-Wii_U-B in modalità sysNAND aggiornato, o semplicemente ButtonIcon-Wii_U-B in modalità normale. Il codice andrà a ripiegare per la prima emuNAND se la seconda non viene trovata.

Installazione

La presente guida proviene dalla pagina wiki del Custom Firmware Luma3DS.

Scaricate ed estraete l’archivio dell’ultimo aggiornamento di Luma3DS.

Luma3DSarchivio

Ora copiate i seguenti file e cartelle a seconda dell’exploit utilizzato.

  • Verde e Blu per A9LH.
  • Verde e Rosa per Menuhax, Browserhax o qualsiasi altro exploit *hax.

Nota: A partire dalla versione 6.0 del Custom Firmware Luma3DS, la cartella “luma” verrà creata in automatico.

A partire dalla versione 5.0 di Luma3DS non è più necessario l’uso del firmware, e a partire dalla versione 6.0, dal momento che il Custom Firmware NTR è stato aggiornato per supportare la versione 11.0, il supporto per il file firmware.bin si limita all’avvio della NAND 3.x-4.x.

Per avviare la NAND 3.x-4.x dovrete andare a scaricare il firmware da questo link, selezionate la cartella corretta per il dispositivo e copiatelo nella cartella ‘luma’.

Changelog v6.2.3

  • Finalmente fixato il GW-downgrade sulla NAND O3DS(XL).

Changelog v6.2.2

  • Se Autoboot SysNAND viene selezionata, diventa impossibile selezionare la EmuNAND se presenta un corrispondente payload del pad direzionale. Ora è possibile farlo tenendo premuto 50px-ButtonIcon-Wii_U-A + il pulsante direzionale del pad.
  • Aggiunto il supporto UTF-8 in customversion.txt. Ora potrete utilizzare i simboli, compresi i font unici e speciali della Nintendo

v6.2.2: Fixate le questioni all’inizio delle stringhe personalizzate con i file creati da Windows Notepad.

Changelog v6.2

Su entrambi i rami

  • Rinnovato il supporto emuNand: Ora vengono supportati fino a 4 emuNAND, l’emuNAND di default può essere selezionato all’interno del file di configurazione e può essere modificato al boot tenendo premuto23px-Tex_cp_cursor_up23px-Tex_cp_cursor_left23px-Tex_cp_cursor_down23px-Tex_cp_cursor_right (rispettivamente per EmuNAND 1/2/3/4); diverso dal layout legacy e minsize (solo per RedNANDs) e ora sono supportati anche i layout di default.
  • Aggiunto un payload B (b_NAME.bin) al chainloader.
  • Cambio PIN: il numero che viene digitato ora può essere visualizzato in un messaggio sullo schermo inferiore inserendo un file di testo chiamato pinmessage.txt in Luma (800 caratteri al massimo).
  • Implementate Impostazioni di sistema personalizzate Ver. string, deve essere aggiunto in un file di testo chiamato customversion.txt (19 caratteri al massimo) in Luma, con la stringa stock Nintendo che deve essere Ver. %d.%d.%d-%d%ls.
  • Quando il sistema viene avviato tenendo premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R e si fa uso del FIRM SysNAND se l’opzione per l’avvio con ButtonIcon-Wii_U-R è selezionata, il FIRM sarà caricato di default dalla EmuNAND al posto del primo, e si può anche sceglierne uno diverso con il pad direzionale, nello stesso modo in cui si seleziona l’EmuNAND.
  • Modificata la logica della patch di aggiornamento NIM da applicare solo quando viene eseguito il boot tenendo premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R.
  • Nascosta l’impostazione della CPU su New 3DS e su Old 3DS.
  • Ora Luma mostra le descrizioni per le opzioni sullo schermo inferiore.
  • Fixato il supporto per i FIRM pre-9.0. Luma3DS ora supporta direttamente i FIRM >= 5.x, come previsto.
  • Corretti i crash per le persone con menu Home pre-patch e il modulo NS.
  • Aggiunti i controlli di confine per i file caricati da SD
  • Migliorata la struttura interna del codice.

Solo sul ramo dev

  • Corretti i crash su alcuni FIRM per console Old 3DS (come 9.0).
  • Aggiunta la visualizzazione di un dump dello stack parziale sulla parte inferiore dello schermo durante la manipolazione di un’eccezione.

Changelog v6.1.2

Su entrambi i rami

  • NATIVE_FIRM 1.x e 2.x ora vengono supportati su SysNAND con la patch di scrittura del FIRM, questo ci permetterà di aggiornare mantenendo A9LH su ogni versione del sistema.
  • Cambio PIN: Ora abbiamo la possibilità di impostare la lunghezza del PIN e di cambiarlo più facilmente (potreste ottenere un prompt quando si esce dal menu di configurazione, che può essere saltato premendo il tasto but_start), l’avvio in SAFE_MODE è più facile con un PIN, il file PIN viene eliminato quando si disabilita il blocco PIN.
  • La patch TWL dev launcher è stata rimossa in quanto non è più necessaria e causa incompatibilità con un sacco di giochi NTR/TWL.
  • Nuovo formato config.bin che permette di scartare automaticamente la configurazione, non appena diventa incompatibile con le nuove release di Luma3DS.
  • Grandi quantità di refactoring del codice e ripuliture.

Solo sul ramo dev

  • Corretti i crash su New 3DS con l’opzione “Disable access checks” abilitata su FIRM compreso tra 9.3 e 10.4. Purtroppo la patch service e di archive checks non può funzionare su questi firmware, e non verrà applicata.
  • ARM9 debugging è stato rimosso dai FIRM TWL e AGB in quanto non funzionavano e non servivano.
  • L’opzione “Disable access checks” è stato rinominato in “Patch SVC/service/archive/ARM9 access”.

Changelog v6.1.1

Su entrambi i rami

  • Corretto un problema legato probabilmente alla patch TwlBg, ora si può selezionare se usarla o meno, difatti la patch innesca i controlli antipirateria per alcuni giochi del Nintendo DS, ciò può provocare alcuni problemi.
  • Fixato un bug in 3ds_injector che raccoglieva la configurazione di un precedente avvio, ciò ha causato diversi errori (come la patch di aggiornamento di attivazione NIM quando non è necessaria – ricordatevi di selezionare “Use SysNAND FIRM if booting with R” se si utilizza una configurazione SysNAND).
  • Aumentata la velocità al boot di 1.25s.
  • Pulizia minore.

Solo sul ramo dev

  • Corretto un bug critico in exception handlers.

Changelog v6.1

Su entrambi i rami

  • TwlBg ora è una patch on-the-fly che consente a NitroHax e altri homebrew di funzionare correttamente (grande grazie a ahezard, Normmatt et al. per le patch
  • Fixati diversi bug.

Solo sul ramo dev

  • Corretti bug critici in exception handlers.
  • La patch UNITINFO è stato portato sul FIRM TWL/AGB (anche se è inutile). Il suo comportamento è stato invertito per l’unità dev.

Changelog v6.0.1

Si tratta di un rapido aggiornamento (provvisorio) indirizzato agli utenti che stanno avendo problemi con il payload .dat.

  • Aggiornato ctrulib (dovrebbe risolverealcuni bug riscontrati nel launcher 3dsx CakeBrah e menuhax).
  • Corretto un bug che portava erroneamente al lancio di un payload dopo la creazione di un nuovo pin.
  • Ripuliture minori.

Changelog v6.0

Su entrambi i rami

  • Aggiunto il supporto per l’avvio di emuNAND >= 6.x / 7.x quando la sysNAND si trova su una versione più bassa (entrypoint diversi da a9lh).
    • Se si vuole lanciare una NAND 3.xo-4.x, CARICATE un firmware.bin abbastanza recente (10.x ad esempio) sotto la cartella luma (non si tratta di una nuova funzione).
  • Al contrario, il supporto firmware.bin è stato rimosso quando si avvia una NAND >= 6.x. “la SysNAND viene aggiornato (solo su A9LH)” è stato rinominato in “Use SysNAND FIRM if booting with R (A9LH)”.
    • Se si sta utilizzando il firmware esclusivamente per BootNTR, aggiornare quest’ultimo (BootNTR è stato aggiornato per supportare 11.0).
  • Aggiunto il supporto per il caricamento di sezione di codice titoli da “/luma/code_sections/<titleID>.bin” (questo è utile per homebrew come SaltySD).
  • Attiva la patch reboot su FIRM 9.0/9.1/9.2.
  • Implementato un sistema di controllo PIN: è possibile impostare un combinazione a 4 tasti (utilizzando A, B, X e Y) che può essere richiesto quando Luma3DS viene lanciato (grazie a @reworks).
    • Se si desidera cambiare il PIN, deselezionare l’opzione corrispondente nel menu di configurazione, salvare le impostazioni di configurazione, quindi impostare di nuovo l’opzione.
  • La luminosità degli schermi ora è stata aggiornata in modo “interattivo” quando l’opzione corrispondente nel menu di configurazione viene modificata. Questo funziona anche se lo schermo è stato inizializzato prima che Luma3DS venga lanciato.
  • Sostituito “Enable splash screen with no screen-init” con “Display splash screen before payloads” per adattarsi a una categoria di schermate iniziali.
  • La cartella “luma” verrà ora creata automaticamente durante il salvataggio della configurazione per la prima volta (così è stato rimosso dall’archivio stampa).
  • Altre rettifiche minori sono stati fatte per migliorare l’esperienza utente.

Solo sul ramo Dev

  • Implementato ARM11 exception handling (solo per NATIVE_FIRM, a differenza di ARM9 dove le eccezioni vengono gestite ovunque, homebrew e Luma3DS stesso incluso).
  • Gli exception handling per ARM9 sono stati migliorati (ulteriori informazioni è oggetto di dumping, correzioni di bug, ecc).
  • Per entrambi i gestori ARM11 e di eccezione ARM9:
    • Evitare doppi falli (quando SP o PC non sono validi).
    • Handle svcBreak (questo dumpa la modalità utente al eseguita nelle istruzioni svc 0x3c).
    • Handle kernel panics (tranne il SAFE_FIRM)
    • /luma/dumps/arm9/luma/dumps/arm11 ora vengono creati automaticamente quando non esistono
    • Promemoria: questa funzione può funzionare solo su a9lh, ed è garantito per funzionare solo se Luma3DS viene lanciato come arm9loaderhax.bin
  • Gli exception handling e le patch FIRM correlate sono ormai sempre abilitate. La voce “Opzioni sviluppatore” è ora a scelta multipla, che consente di scegliere tra una patch ErrDisp standalone e la patch UNITINFO (entrambi farà ErrDisp visualizzare alcune informazioni di debug, ma la patch UNITINFO creerà problemi con la eShop, amiibo, etc…).
  • A seconda del firmware in fase di lancio, firmware.bin, firmware_twl.bin, firmware_agb.bin firmware_safe.bin ora verranno sempre letti ed utilizzati se esistono.
  • Aggiunto il supporto per la lettura dei moduli del sistema kernel built-in (eccetto SAFE_FIRM) da /luma/sysmodules/<module>.cxi (questo include, ovviamente, loader.cxi).
  • Aggiunta un’opzione per disabilitare i vari controlli di accesso: i controlli di accesso SVC e controlli di accesso al servizio (patch per gentile concessione di @Subv), FS controlli di accesso archivio e controlli di accesso ARM9 flag exheader.
  • Rimossa la patch che disabilitava la protezione esecuzione su due particolari mappature globali del kernel (corrispondenti a FCRAM e VRAM, rispettivamente), come era totalmente inutilizzato.
  • Altre rettifiche minori sono stati fatti per migliorare l’esperienza degli sviluppatori.
Spoiler: Changelog precedenti alla versione 6.0 SelezionaMostra

Nota: Per tutti i Changelog seguite il collegamento sulla repository di Luma3DS.

Download: Source Code Custom Firmware Luma3DS v6.1.2



Source : github.com


5 commenti

    1. devi effettuare un downgrade al firmware 9.2 per poter far partire le copie di backup, presta attenzione durante l’esecuzione del downgrade, vi è un minimo rischio di brick, se sei bravo con il saldatore puoi aprire la console ed effettuare un hardmod

  1. Ciao Francesco, vorrei sapere per giocare ai giochi di backup , c’è bisogno di internete sulla console. Secondo vorrei sapere se per il FW 10.3.0.14E e fare il downgrade al 9.2E bisogna avere un gioco di quelli elencati originali, oppure non c’è bisogno.

    1. Per poter avviare i giochi di backup devi montare un firmware non superiore alla versione 9.2 installando un Custom Firmware, non c’è bisogno di internet, puoi effettuare il downgrade fortunatamante senza eseguire un hardmod (aprire la console e saldare fili), segui questa guida: http://www.biteyourconsole.net/2016/01/04/scena-3ds-pubblicata-una-semplice-guida-per-downgradare-la-console-portatile-3ds/

  2. Ciao Francesco. Ho provato a fare il downgrade sulla console Nintendo 2DS con FW10.3.0.14E ho formattato la SD con SD Formatter, poi ho inserito i file scaricati come descritto nella guida. Poi ho formattato la console ed ho configurato tutto e poi ho inserito la SD preparata tramite pc. Ma mi esce la voce di aggiornare la console per accedere al browser internet, dopo aver inquadrato il QR. Ho provato varie volte, vorrei sapere come eliminare la voce di aggiornamento console, una guida completa al downgrade 2DS . Grazie e ti auguro una felice domenica.

Lascia un commento