[Scena PS Vita] Rilasciato Vitawolfen v1.0

Il developer Rinnegatamante ha rilasciato un nuovo aggiornamento per Vitawolfen, il porting per Playstation Vita del classico FPS Wolfenstein 3D.

vitawolfen

All’interno dell’archivio vitaWolfen_STABLE.rar troverete il file vitaWolfen.vpk e una cartella ‘data’ da caricare nella directory ‘ux0:/’.

Caratteristiche

  • Risoluzione nativa 960×544.
  • Supporto per entrambi gli stick analogici per il movimento del giocatore e della fotocamera.
  • Rendering per il piano e la cella.
  • Supporto per il gioco base e l’espansione ‘Lancia del Destino’.
  • Supporto per i salvataggi di stato.
  • Supporto per suono e musica.

controlli

  • Analogico sinistro: Sposta il giocatore.
  • Analogico destro: Ruota la fotocamera.
  • ButtonIcon-Wii_U-R o ics = Fuoco.
  • quadrato = Apri le porte.
  • triangolo = Correre.
  • but_start= Pausa Gioco
  • but_selecticon007 = Cambia arma.

Changelog v1.0

  • Aggiunto il supporto audio per musiche e suoni.
  • Incrementati gli analogici nella deadzone.
  • Gli analogici sono stati resi meno reattivi.
  • Aggiunto un launcher all’avvio di vitaWolfen.
  • Sostituiti i pulsanti di riferimento al 3DS con quelli della Playstation Vita in alcune stringhe di gioco.

Installazione

  • Scaricate ed estraete l’archivio vitaWolfen_STABLE.rar, al suo interno troverete il file vitaWolfen.vpk e la cartella ‘data’.
  • Avviate l’applicazione ‘molecularShell’ (dovrete attivare l’exploit HENkaku prima) e una volta all’interno del File Browser, premete but_select per avviare il server FTP.
  • Attraverso un client FTP tipo Filezilla da PC trasferite il file vitaWolfen.vpk sulla Playstation Vita in ur0: (memoria interna) o ux0: (scheda di memoria esterna) e la cartella ‘data’ nella directory interna ‘ur0:’.
  • Ora su Playstation Vita premete cerchio per tornare indietro e dal File Browser selezionare il file caricato per installarlo.
  • Uscite da ‘molecularShell’, vedrete apparire l’icona dell’applicazione homebrew nella LiveArea.

Download: Vitawolfen v1.0

 



Source : wololo.net


Lascia un commento