[Scena 3DS] Rilasciato Custom Firmware Luma3DS (AureiNand) v5.2

La sviluppatrice italiana AuroraWright ha deciso di cambiare il nome del Custom Firmware AureiNand in Luma3DS, sono stati rilasciati diversi aggiornamenti negli ultimi giorni che riguardano per lo più correzioni di alcuni bug, una nuova veste grafica e pulizia nel codice sorgente.

luma3DS

Luma3DS riprende in pieno il lavoro del Custom Firmware ReiNand del developer Reisyukaku con l’aggiunta di diverse modifiche uniche, come il supporto per firmware 10.4 del New 3DS, supporto sysNAND e quant’altro.

Attenzione: Dovrete necessariamente rimuovere i firmware patchati dalla cartella aurei dopo il passaggio da un uso non A9LH a A9LH, non dimenticatelo.

Il menu apparirà in automatico se non viene trovato il file di configurazione oppure potrete richiamarlo tenendo premuto il tasto select1 durante il caricamento del sistema (in sostituzione alle flag). Volendo potrete specificare se avviare in automatico la SysNAND o meno e di attivare una opzione per il caricamento di un file txt.

Il testo deve avere esattamente sei caratteri: tre per la regione (“JPN”, “USA”, “EUR”, “AUS”, “CHN”, “KOR”, “TWN”), uno spazio, e due per la lingua (“JP”, “EN”, “FR”, “DE”, “IT”, “ES”, “ZH”, “KO”, “NL”, “PT”, “RU”, “TW”).

Caratteristiche

Rispetto alla versione originale del Custom Firmware ReiNand.

  • Supporto FIRM 10.4.
  • Supporto Old 3DS (su console che si trovano su firmware 7.x o superiore).
  • Supporto sysNand (sia con il file firmware.bin su scheda SD che da 9.0 fermo su NAND).
  • L’avvio viene ritardato solo se si posiziona il file immagine splash.bin nella directory aurei/splash.bin (immagine splash sullo schermo superiore) oppure splashbottom.bin nella directory aurei/splashbottom.bin (immagine splash sullo schermo inferiore). La directory aurei può essere trovata nella root della scheda SD. Potrete convertire le immagini nel formati binario seguendo questo collegamento.
  • Nessun processo ARM9 (nelle versioni ufficiali, questo fornisce la patch estetica al “Ver.” in Impostazioni di sistema, che patcha a caso altre stringhe uguali nella FCRAM, e quindi l’ho ritenuta inaffidabile, e il dump della FCRAM).
  • Comodo da usare con A9LH: modalità “SysNAND aggiornata” per avere una SysNAND aggiornata e una EmuNAND 9.0 (opzionale) per i programmi ARM9, possibilità di caricare facilmente un programma ARM9 esterno, supporto per entrambi i tipi di A9LH (con o senza inizializzazione degli schermi), protezione dell’A9LH a prova di noob.

Come usare

  • Se si utilizza Arm9LoaderHax, decomprimere l’arm9loaderhax.bin nella root della scheda SD.
  • Altrimenti copiare il ReiNand.dat e la cartella 3ds sulla root della scheda SD. Se si utilizza menuhax e non si vuole usare un boot manager (come BootCtr e CtrBootManager), è possibile utilizzare il boot.3dsx nella cartella menuhax. Copiatelo sulla root della SD.
  • In ogni caso, copiate la cartella aurei sulla root della scheda SD, e metteteci dentro il firmware.bin. Old e New 3DS hanno firmware diversi!
    • Potrete utilizzare l’ultimo FIRM (quello del 10.4). Sono nelle cartelle rei-n3ds e rei-o3ds nel FIRMs.7z.
    • Se, invece, avete bisogno di utilizzare NTR CFW, sono necessari il FIRM 9.6 per Old3DS e il 10.2 per New3DS. Sono nelle cartelle rei-n3ds e rei-o3ds all’interno della cartella “NTR” nel FIRMs.7z.

Modalità normal

  • Normalmente la emuNAND si avvia automaticamente. Tenendo premuto il pulsante ButtonIcon-Wii_U-B potrete avviare la seconda emuNAND (se presente), questo non fa differenza se si fa uso di una sola emuNAND.
  • Se si tiene premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R all’avvio, la sysNAND verrà avviata con il firmware.bin sulla scheda SD e la firma dei controlli patchati (come Brickway).
  • Potrete avviare la sysNAND con il FIRM 9.0. Per fare questo si deve tenere premuto icon007 all’avvio. Se non si utilizza A9LH e la console (O3DS) non è su 9.x, verrà comunque rilevata ma andrà a generare uno schermo nero.

Modalità “sysNAND aggiornata”

  • Per fare questo si rende necessario A9LH (altrimenti non avrebbe effetto), è possibile passare per la creazione del file “/rei/updatedsysnand”.
  • Normalmente la sysNAND si avvia automaticamente.
  • Se si tiene premuto il tasto icon007 al boot, l’emuNAND verrà avviata con il file firmware90.bin sulla scheda SD, in modo da poter utilizzare l’exploit (si rende necessario creare una emuNAND 9.0/9.2 per questo).
  • Se si tiene premuto il tasto ButtonIcon-Wii_U-R al boot, l’emuNAND verrà avviata con il file firmware.bin sulla scheda SD. Tenendo premuto il pulsante ButtonIcon-Wii_U-B potrete avviare la seconda emuNAND (se presente), questo non fa differenza se si fa uso di una sola emuNAND.

Differenze Arm9LoaderHax

  • Se si desidera avviare il FIRM 9,0, è necessario il firmware90.bin corretto per il tipo di console (Old/New), lo si può trovare nelle cartelle rei-n3ds e rei-o3ds, all’interno della cartella A9LH nel FIRMs.7z. Va messo nella cartella aurei.
  • Un avvio con A9LH è rilevato automaticamente, e quando si carica la SysNAND con A9LH il FIRM viene automaticamente patchato per evitare di sovrascrivere l’A9LH.
  • Quando avviene un soft (o “MCU”) reboot (come all’uscita da Impostazioni di sistema), AuReiNand si ricorderà e forzerà l’ultima modalità di avvio utilizzata. Questo è per rimanere facilmente sulla NAND che si era avviata (Emu/Sys). È possibile ignorare questo tenendo premuto 50px-ButtonIcon-Wii_U-A, che farà comportare AuReiNand come ad un’accensione da console spenta (in modo da poter utilizzare gli stessi tasti – o nessun tasto – del solito per scegliere la modalità di avvio).
  • Infine, quando si esce da un gioco GBA, sarà in ogni caso forzato l’avvio in SysNAND. Questo è per evitare la perdita del salvataggio.

Gestire più Payload

Questa funzione è stata aggiunta dalla versione 3.9 di ReiNAND Mod. Create una nuova cartella e rinominatela in “payload” all’interno della directory aurei, caricate il file “default.bin” al suo interno (rinominate il file arm9payload.bin esistente se ne avete uno), e (opzionalmente) questi altri payload:

  • b.bin, x.bin, y.bin, select.bin, start.bin, right.bin, left.bin, up.bin, down.bin (il payload default.bin viene caricato tenendo premuto entrambi i pulsanti icon007 e ButtonIcon-Wii_U-R mentre per tutti gli altri dovrete premere il tasto icon007 con il pulsante corrispondente caricare il payload).

Inoltre, il nuovo loader eseguirà automaticamente l’init dello schermo prima di lanciare i payload, se questo non è stato già fatto da A9LH. Se si sta usando un A9LH senza inizializzazione degli schermi, questo verrà fatto automaticamente prima di avviare il payload.

Nota: Non potrete avere due emuNAND 9.0, mentre se si vuole almeno un emuNAND 9.0, questa deve essere la prima. Per avviare la seconda, premere ButtonIcon-Wii_U-R + ButtonIcon-Wii_U-B in modalità sysNAND aggiornato, o semplicemente ButtonIcon-Wii_U-B in modalità normale. Il codice andrà a ripiegare per la prima emuNAND se la seconda non viene trovata.

Nota: I changelog inferiori alla versione 4.x possono essere trovati all’interno della repository.

Changelog v4.0.1

  • Per ignorare l’ultima modalità di avvio utilizzato al soft reboot, è sufficiente premere 50px-ButtonIcon-Wii_U-A se si desidera avviare l’opzione di default. Tenere icon007 (+ pulsante payload)/ButtonIcon-Wii_U-R è sufficiente per le altre modalità.
  • numero di versione aggiunta al menu di configurazione
  • Sostituito l’algoritmo memsearch con uno più veloce.
  • Introdotto 3ds_injector da @yifanlu. Questo ci porta la regionfree e tutte le altre patch FreeMultiPatcher. Oltre a questo, ora avete la possibilità di visualizzare lo stato NAND/FIRM avviato in Impostazioni di sistema!
    maggior parte del codice riscritto per il menu di configurazione.
  • Ora potrete navigare verso le prime e ultime opzioni con 23px-Tex_cp_cursor_left e 23px-Tex_cp_cursor_right.
  • A questo punto è possibile scegliere il FIRM 9.0 come default nel menu di configurazione. Questo passa essenzialmente da “no bottoni” e L in entrambe le modalità.
  • Ora potrete scegliere la seconda emuNAND in default nel menu di configurazione. Ciò essenzialmente sostituisce “B non viene premuto” e “B viene premuto”.
  • Quando viene avviata la seconda emuNAND, questa persisterà come le altre opzioni di avvio per soft reboot.
  • Corretti diversi bug.

Changelog v4.1

  • La emuNAND ora viene rilevata quasi istantaneamente quando il Custom Firmware si configura, e se l’utente sta tentando di caricare un emuNAND, se non presente, viene forzato l’avvio della SysNAND e 9.6/10.x FIRM, invece di visualizzare un messaggio di errore. Questo impedisce anche la patch per il secondo FIRM EmuNAND (patched_firmware_em2.bin).
  • Ora si può accedere al menu di configurazione dopo un riavvio soft tenendo semplicemente premuto select1.
  • Rimosso la copia di SecureInfo_A in ctrnand/rw/sys/SecureInfo_C su NAND da 3ds_injector, come è stato fatto ad ogni avvio e, eventualmente, ha causato un rallentamento. Si può facilmente fare la copia con GodMode9.
  • Corretto il caricamento per la emuNAND alternativa se il FIRM 9.0 veniva impostata come predefinita e l’utente ha avuto una versione aggiornata della sysNAND.
  • Corretta la NAND attuale, che viene visualizzato in modo non corretto nelle Impostazioni di sistema dopo aver forzato le opzioni di avvio.

Changelog v4.2

  • Fixato l’accesso in ARM11 nei payload in catena (come su CakesFW).
  • Velocizzate le operazioni in memoria, ottimizzate grazie a -O3 (grazie TuxSH!).
  • Aggiunta patch TWL/AGB FIRM /SD loading per New e Old 3DS (grazie a mid-kid di CakesFW per la revisione della reboot patch, e  TuxSH/Steveice10/altri che hanno lavorato alle patch). Si prega di notare che se si sta avviando una NAND 9.0/9.2 con 9.0 FIRM la reboot patch non può essere applicata (per non rovinare l’exploit), e quindi la patch AGB/TWL non funzionerà. Si può anche scegliere di attivare la schermata di avvio originale GBA nel menu di configurazione.
  • Corretta la seconda patch FIRM emuNand se creata.
  • Il pulsante icon007 non è più necessario per caricare la maggior parte dei payload. Ora possiamo lanciare i payload: up.bin, down.bin, left.bin, right.bin, x.bin, y.bin con la sola pressione del pulsante corrispondente, mentre select.bin e r.bin con icon007 + select1 e rispettivamente icon007 + ButtonIcon-Wii_U-R.
  • Aggiunta la possibilità di configurare la luminosità dello schermo all’avvio. Questo è valido per tutti i casi in cui AuRei inizializza lo schermo (menu di configurazione, payload, errori). I 4 livelli sono rispettivamente di livello 5, 4, 3, 2 dal sistema operativo 3DS. Basta usare23px-Tex_cp_cursor_upper raggiungere il menu di configurazione e utilizzare il pulsante 50px-ButtonIcon-Wii_U-A per passare.
  • Ripulito il codice e reso più leggibile.

Changelog v5.0

  • Cambiato totalmente l’esecuzione del Custom Firmware AuReiNand. Ora potrete specificare se avviare automaticamente la SysNAND o meno, e la NAND ora non risulta più legata al FIRM (dal FIRM 9.0 viene rilevato automaticamente). Se non si preme alcun tasto viene avviata la NAND di default con il proprio FIRM, se si preme icon007 invece viene caricata la NAND non predefinita, mentre ButtonIcon-Wii_U-R avvia la EmuNAND con la SysNAND FIRM, se si sceglie “Use SysNAND FIRM as default”, e viceversa.
  • Eliminata la patch al FIRM, AuReiNand ora cerca e carica tutti i FIRM da CTRNAND di default. Se si avvia la emuNAND, il FIRM verrà caricato da CTRNAND per impostazione predefinita. Questo vale per i FIRM AGB e TWL, e consente un avvio più veloce senza l’utilizzo del firmware dalla scheda SD.
  • Se per qualche motivo (come per l’utilizzo di NTR) non si desidera far uso del FIRM CTRNAND, potrete scegliere di caricare il file firmware.bin all’interno della cartella aurei, che verrà caricata al posto del FIRM utilizzato di default (questo vale anche per il FIRM SysNAND se si è scelto “Use SysNAND FIRM as default”, e viceversa).
  • Per poter gestire la modalità di riavvio del FIRM AuReiNand, il percorso .bin deve essere hardcoded nel programma. Il valore predefinito è /arm9loaderhax.bin (AuReiNand.dat è anche supportato per le persone su 9.0). Uno strumento per PC è stato scritto per permettere di cambiare più facilmente il percorso. Le versioni compilate sono fornite per Windows, Linux e Mac OS. Su Windows è sufficiente trascinare il file ARN .bin sulla parte superiore del programma, e scrivere il percorso. Negli altri sistemi operativi è necessario utilizzare lo strumento da un prompt dei comandi. Se si dispone di AuReiNand come randomloader/default.bin, basta digitare: randomloader/default.bin.
  • Ora potrete utilizzare i servizi on-line per i giochi anche su Firmware obsoleti grazie ad una patch da TuxSH. NVer è ancora necessario per accedere all’eShop e servizi NNID-correlati.
  • Ora potrete avere il rapporto della console stessa come unità di sviluppo, che permette un’ulteriore debug in ErrDisp e permette anche di eseguire il software per lo sviluppo su console retail 3DSes. Grazie a Steveice10 per questo!
  • Riscritto il menu di configurazione per consentire diverse opzioni di scelta senza stampare l’intero menu ogni volta che si preme il pulsante.
  • Aggiunta una nuova funzione per l’emulazione della regione e della lingua, grazie al duro lavoro di TuxSH. Creare una cartella “locales” all’interno della directory aurei, e un file .txt per ogni gioco, con il title id del gioco (si possono cercare su 3dsdb.com). Il file txt deve avere esattamente 6 caratteri: 3 per la regione (“JPN”, “USA”, “EUR”, “AUS”, “CHN”, “KOR”, “TWN”), uno spazio, e due per il lingua (“JP”, “EN”, “FR”, “DE”, “IT”, “ES”, “ZH”, “KO”, “NL”, “PT”, “RU”, “TW”). Potrete attivare la funzione all’interno del menu di configurazione. Questa soluzione dovrebbe permettere l’installazione dei DLC per i giochi in lingua straniera.
  • Aggiunta una patch CPU per New 3DS, ancora grazie a TuxSH. La patch ha effetto solo su console New 3DS, e consente di configurare la CPU all’interno del menù di configurazione, la stessa modalità del Custom Firmware NTR: Off disabilita la patch, e poi si può scegliere di attivare un clock più alto per tutti i giochi, o extra cache L2, o entrambi.
  • AuReiNand dovrebbe funzionare automaticamente con i futuri FIRM su New 3DS grazie alla chiave di generazione incorporata.
  • Innumerevoli correzioni di bug minori e ottimizzazioni.

Changelog v5.1

  • Cambiato il payload chainloader per caricare i payload rinominati in “BUTTON_NAME.bin”. Ad esempio: “up_Decrypt9.bin”. “default.bin” è stato cambiato in “def_NAME.bin” (volendo “NAME” può anche essere omesso). L’idea e il codice originale sono di @habbbe , quindi grazie!
  • Corretto il bug quando si esce da AGB_FIRM non avendo una SysNAND aggiornata, dove l’utilizzo dell’ultimo FIRM sarebbe stato ricordato in modo non corretto, caricando il FIRM 9.0 costringeva l’utente a riavviare per poter avviare nuovamente un gioco GBA.

Changelog v5.1.1

  • Fixato payload icon007 + select1 che non funzionava, questo è dovuto alla conversione LFN -> SFN (8.3). Ora il payload deve essere denominato sel_NAME.bin.
  • Rimosso supporto LFN dal FATfs nel chainloader (LFN che non viene più utilizzato), questo incide sul file binario che pesa all’incirca 4 KB in meno.

Note: Non è più necessario aggiornare se non si fa uso del payload (combo  icon007 + select1) o se non siete ossessionati dalle dimensioni del file binario.

 

Changelog v5.1.2

  • Pulizia generale all’interno del codice.
  • Aggiornato FatFs.

Changelog v5.2

  • Cambiato il nome del Custom Firmware in Luma3DS, anche il wiki è stato modificato di conseguenza. La nuova cartella è solo “Luma”.
  • Nuovo logo e icona da squee666/izy.
  • Ripulito in modo minore il codice sorgente.

Download: Custom Firmware Luma3DS v5.2

Download: Source Code Custom Firmware Luma3DS v5.2



Source : github.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *