[Scena PS3] Ora abbiamo pieno accesso alla VRAM RSX grazie ad un exploit

Il developer AlexAltea, autore dell’emulatore PS3 Nucleus ha lavorato duramente per trovare un nuovo exploit capace di accedere a tutte le aree della memoria VRAM del chip grafico RSX (Reality Synthesizer).

RSX

Questo exploit include l’accesso in userland e al LV2 per tutta la RAM da 256 MB e l’intero spazio di indirizzamento RSX IO, attualmente funzionante su tutti i tipi di firmware, anche sull’ultimo 4.78.

Attraverso questo procedimento saremmo in grado di accedere agli ultimi 2 MB della VRAM, riservate soltanto per il driver al LV1, e forse un po’ meno interessante, l’accesso all’area VRAM relativa al file ‘vsh.self’.

Il vero obiettivo di questo progetto come si legge dalle note rilasciate dallo sviluppatore, è quello di sperimentare, di ricercare e di educare le persone nel funzionamento del reverse engineering nei dispositivi moderni, anche se crediamo che il lavoro svolto serva in parte nello sviluppo dell’emulatore Nucleus.

Requisiti

  • Entry point userland (ad esempio, attraverso il browser exploit [1], <= 4,78?) + console NAND (anche se molto probabilmente ci si trovi già su di un sistema hackerato avendo l’accesso al LV1).
  • Entry point LV2 (ad esempio RSXploit [2], <= 4,45?) bisogna necessariamente sostituire la chiamata di sistema “sys_rsx_context_attribute” al LV2 con la chiamata “lv1_gpu_device_map” al LV1 nel codice sorgente del PoC di seguito (e rimuovere tutto il codice della libreria GCM tra le altre cose).

Repository: user_vram_access



Source : playstationhax.it


7 commenti

    1. lo trovi descritto nel post: Il vero obiettivo di questo progetto come si legge dalle note rilasciate dallo sviluppatore, è quello di sperimentare, di ricercare e di educare le persone nel funzionamento del reverse engineering nei dispositivi moderni, anche se crediamo che il lavoro svolto serva in parte nello sviluppo dell’emulatore Nucleus.

    1. in realtà qualcosa già esiste. L’emulatore in questione si chiama rpcs3 ma è davvero allo stato embrionale anche se davvero promettente. Questo set di istruzioni non può che essere un ulteriore freccia nell’arco dei dev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *