Rilasciato Movian Media Player v2.3.2 per Raspberry Pi

Il developer Andreas Öman ha rilasciato una nuova versione stabile di Movian media player per il più piccolo computer al mondo, il nuovo aggiornamento aggiunge il supporto per Raspberry Pi 3, il primo modello a 64 bit.

Showtime

Il micro-computer presenta una CPU quad-core ARM Cortex A53 da 1.2 GHz, q GB di RAM e una scheda grafica VideoCore IV che dai precedenti 250MHz arriva ora a 400MHz.

Nuove funzioni generiche

  • Rimosso l’utilizzo sconsigliato del motore SpiderMonkey JavaScript. Nuovo plugin engine Duktape (ecmascript) aggiornato.
  • Aggiunto supporto per i magnet link di torrent.
  • Supporto per la navigazione della rete locale per i server Windows/Samba e la navigazione anche per le cartelle condivise su ciascun server.
  • Aggiornamento per la libreria libav 11.

Migliorato HLS demuxer

  • Rinforzato ulteriormente lo streaming dei contenuti in diretta.
  • Supporto per le tracce audio supplementari (più lingue, ecc).
  • Migliorata la commutazione adattiva per bitrate.

Caratteristiche Raspberry Pi

  • Aggiunto supporto per Raspberry Pi 2.
  • Aggiunto supporto per Raspberry Pi 3. NEW!!!
  • Audio pass-thru su HDMI.
  • Deinterlacciamento automatico del contenuto interlacciato.
  • Monta automaticamente e mostra le unità USB nella pagina iniziale.

Caratteristiche generali

  • Supporto Icecast e Shoutcast dello Streaming Radio.
  • Per-file e per-cartella le impostazioni durante la riproduzione video. Per saperne di più leggete di seguito.
  • Supporto per il formato dei sottotitoli MPL.
  • Supporto per i sottotitoli TMPlayer.
  • Supporto per i sottotitoli DVD (nel formato .txt).
  • Migliorata e resa più robusta l’analisi dei file SRT.
  • Migliorato il tempo di avvio durante lo streaming su HTTP.
  • Aggiunto il generatore di prova audio in Impostazioni -> Audio. Potrebbe risultare utile per la configurazione e la prova dei diffusori surround.
  • Risolti i problemi con i vari file JPEG.
  • Possibilità di disattivare l’interpolazione lineare dei fotogrammi video. Tradizionalmente Showtime ha interpolato fotogrammi video per l’abbinamento con l’output video. Alcuni utenti potrebbero vedere il video offuscato, attraverso questa funzione si può disattivare.
  • Memorizzazione delle impostazioni per-file direttamente nel file system.

Changelog e correzioni

  • Il Changelog completo e le correzioni sono disponibili all’interno del Changeset su questa pagina.

Impostazioni per-file e per-cartella

Durante la riproduzione video l’utente potrà regolare le impostazioni specifiche per ogni singolo file, vediamo di seguito quali sono:

  • Audio Volume (nuovo in 4.6).
  • Audio/regolazione sincronizzazione Video.
  • Regolazione sincronizzazione dei sottotitoli.
  • Scala sottotitoli.
  • Allineamento dei sottotitoli.
  • Spostamento verticale dei sottotitoli.
  • Spostamento orizzontale dei sottotitoli.
  • Zoom video.
  • Video esteso a widescreen.
  • Video esteso a schermo intero.
  • Interpolazione dei frame video (nuovo in 4.6).

Le impostazioni verranno ricordate per-file in modo che per quando si ritorni alla configurazione, questa verrà ripresa, e comunque possibile applicare la configurazione sull’intera cartella, questo significa che tutti i file caricati da quella cartella (inclusi quelli nuovi) avranno tutte le stesse impostazioni.

L’utente potrà anche applicare le impostazioni correnti come nuovi valori predefiniti. Se i file si troveranno in una condivisione SMB/Windows con accesso in scrittura alle impostazioni corrispondenti, questi saranno memorizzati sul server.

Memorizzare le impostazioni per-file direttamente nel file system utilizzando attributi estesi

Fino ad ora, Showtime ha memorizzato le impostazioni per ogni file in un database SQLite. Queste impostazioni includono cose come “Seen”, “Resume position”, “Selected subtitle”, “Selected audio track” più tutte le impostazioni che possono essere configurate durante la riproduzione video (di cui sopra).

Partendo dalla versione 4.6 di Showtime le impostazioni ora verranno salvate direttamente nel file system, e lo fa memorizzando le informazioni come “Extended attribute”. Questo è possibile se Showtime ha accesso in scrittura alle condivisioni SMB/Windows. Questa funzione è attivata di default ma può essere disattivata in Impostazioni -> Generali.

Il vero vantaggio di questo è che se si dispone di più dispositivi queste presenteranno tutte le stesse opzioni condivise, come “Seen status”, “Resume position”, e tutte le altre impostazioni. Anche se si reinstalla Showtime questa informazione rimarrà intatta.

Internazionalizzazione

  • Aggiunto il supporto per la codifica dei caratteri BIG5.
  • Aggiunto il supporto per diversi layout della tastiera su schermo.

Download Raspberry Pi1, Pi2 e Pi3

Download: Showtime-sd-2.3.2.img (260 MB)



Source : movian.tv


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *