Rilasciato emulatore RetroArch v1.3.0

Il team Libretro ha rilasciato l’ultimissima versione 1.3.0 di retroArch per iOS, OSX, Windows, Linux, Android, Wii, Gamecube, PS3, PSP, PlayStation Vita e 3DS.

libretro

Il multi-emulatore promette bene e raccoglie moltissime modifiche sostanziali, tante che difficilmente potrebbero essere elencate di seguito, riportiamo dunque le più importanti.

Lista Core

Reicast (core Dreamcast)

  • L’emulatore al momento gira solo su OSX, Windows e Linux (64bit Intel). Prossimamente il porting potrebbe arrivare anche sui dispositivi Android e iOS (e probabilmente la versione verrà estesa anche per 32bit).

MacOSX PowerPC (10.5) (NUOVO)

  • Nuovo emulatore PowerPC in esecuzione su OSX, avrete bisogno del sistema operativo Leopard 10.5 per eseguire l’emulatore.

Versioni Playstation Vita e Playstation Portable

  • L’emulatore RetroArch arriva su Playstation Vita e Playstation TV attraverso l’exploit Rejuvenate.

Versioni per console portatili 3DS

  • Emulatore ReatroArch per console portatile 3DS e New 3DS.

Lakka – Soluzione chiavi in ​​mano per RetroArch HTPC/devboards ARM (NUOVO)

  • Con Lakka, è possibile trasformare quasi ogni dispositivo ARM o hardware x86 in una vera e propria console di videogiochi retrò in grado di eseguire innumerevoli titolo attraverso una più semplice quanto bella GUI.

MacOS X (10.6/10.7/10.8+)

  • Emulatore RetroArch disponibile per Mac OSX in esecuzione a 32 e 64 bit.

Dispositivi iOS

  • Emulatore RetroArch disponibile per iOS su iPhone e iPad, potrete utilizzare la versione di Cydia se si ha un dispositivo jailbroken, altrimenti dovrete “caricarlo” in altro modo sui dispositivi non Jailbroken.

Dispositivi Android

  • L’interfaccia utente dell’emulatore RetroArch su Android ha ricevuto una revisione totale, sono stati risolti inoltre numerosi bug.

PlayStation3 (PS3)

  • Viene rilasciata la sola versione DEX di RetroArch (attraverso la quale potrete creare la versione CEX). Questa release dispone di importanti modifiche. MaterialUI e XMB sono entrambi già disponibili come i driver del menu. Il driver menu XMB è ora abilitato di default. Supporto per i database Libretro e quant’altro dovrebbero funzionare senza grossi problemi.

Versione Wii

  • I porting per Wii e Gamecube sono le stesse di sempre, è necessario un ulteriore lavoro da parte delle USB HID RetroArch Wii prima di poter utilizzare in modo affidabile il DualShock 3/4 e altri pad USB.

Versione PSP

  • La versione PSP è stata aggiornata senza importanti cambiamenti per questa release.

Miglioramenti RetroArch

Migliorato il supporto playlist

  • I giochi per PlayStation 1 e PSP ora possono essere analizzati. Una volta che i giochi vengono analizzati e identificati all’interno del database, vengono aggiunti a una playlist specifica del sistema. Questo rende più facile l’avvio portandosi nella playlist e selezionandoli invece di dover passare attraverso il filesystem e selezionare manualmente il file.

Interfaccia utente rinnovata 

  • Sono state mosse diverse critiche sulla versione 1.2 riguardo l’interfaccia utente, in particolare sui dispositivi mobile, come Android. Il team ha dunque deciso di dare una nuova veste fixando anche diversi bug nella visualizzazione. La XMB ha ricevuto anche un estremo makeover. Ad esempio, ora è possibile eseguire la scansione di contenuti andando alla scheda ‘Aggiungi’ e selezionando una directory invece di dover navigare attraverso i vari menu.

Presto nuove piattaforme TVos e Windows Phone

  • Sono in progetto un porting per TVos e Windows Runtime (WinRT) in modo che RetroArch può essere eseguito su Windows Phone tra le altre cose (versione che dovrebbe rendersi disponibile a Febbraio/Marzo).

Download: Buildbot.libretro.com

Download: Emulatore RetroArch v1.3.0 (non ancora disponibile)



Source : libretro.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *