[Scena PS4] Pioggia di accuse per il developer Cturt

Dopo l’abbandono della scena per il developer e hacker Cturt non si placano gli animi, l’ultima rappresaglia vede l’accusa di aver rubato il lavoro proveniente da altri promettenti hacker della scena.

modps4

Cturt è stato citato da più parti e su più fronti, intere testate giornalistiche online, anche di una certa fama e spessore avevano riportato l’articolo di come l’hacker sia riuscito a bucare l’ultima console di casa Sony.

In parte vero e in parte no, Cturt ci avrebbe pure messo la faccia ma sappiamo come i crediti vadano anche ad altri noti sviluppatori della scena come Flatz, SKFU e Xerpi giusto per citarne alcuni.

Crediti che sono stati ampiamente riportati su ogni articolo pubblicato dall’hacker, fatto sta che in questi giorni pare sia saltato fuori una conversazione privata con Flatz (che eviteremo di pubblicare per rispetto della privacy).

Non ho mai “rubato” il lavoro a nessuno, è anche vero che questa era la mia prima esperienza con qualsiasi tipo di exploit sul kernel, e ho fatto affidamento su più “suggerimenti” da parte di altri sviluppatori, ma ho usato anche un sacco di mie idee, trascorrendo anche moltissimo tempo per il debug dell’exploit su FreeBSD, e porting su PS4.

Queste le parole riportate da Cturt sul forum di gbatemp.net e sappiamo come lo stesso hacker ci segua anche attraverso Twitter, se vuole ci può rispondere o dire la sua a riguardo.



Source : gbatemp.net


8 commenti

  1. Se è stato un lavoro prendendo info da altri …. perché questi altri nn lo pubblicano loro l’exploit completo ? E poi sarà una mia fissazione ma CTurt NON HA BUCATO proprio niente… non ci sono prove concrete.  

  2. Tra tutto questo, come ho scritto tempo fa’, c’e’ pure gente che si e’ comprata la PS4 con quel FW per niente……A volte non capisco come la gente vada troppo sulla fiducia…. Sono d’accordo con chi dice che e’ stata una mossa per aumentare le vendite della PS4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *